• Tempo di lettura:2Minuti

Archiviato il calciomercato è tempo di pensare all’ultima fetta di stagione che verrà, quella più importante visto che entreranno in gioco le fasi decisive di ogni competizione. La Juventus deve combattere su tre fronti, specialmente in Champions League, torneo nel quale i bianconeri hanno l’obbligo morale di arrivare tra le prime 8. Entro la mezzanotte di oggi, 2 febbraio, Massimiliano Allegri dovrà compilare le famose liste UEFA con i giocatori da utilizzare in Champions. Il regolamento prevede la sostituzione di massimo 3 giocatori, per questo motivo il tecnico livornese avrà a disposizione un calciatore in meno dalla lista A che passa così da 23 a 22 giocatori. Tra quelli in uscita ci sono i partenti Kulusevski, Ramsey e Bentancur, ma oltre a loro se ne aggiunge un quarto, il lungodegente Federico Chiesa.

I due nuovi acquisti, Vlahovic e Zakaria, hanno il posto assicurato, mentre l’ultimo slot per entrare in lista sarà affidato a uno tra Kaio Jorge e Pellegrini. Tenendo conto che con l’arrivo dell’attaccante serbo Morata non è partito, c’è più probabilità che l’ultimo posto lo prenda il terzino italiano, considerando anche la carenza nel reparto degli esterni bassi della Juventus. Per quanto concerne invece la Lista B, la Vecchia Signora avrà la possibilità di inserire anche Soulé, giovane talento argentino dell’Under 23 che ha completato i due anni di militanza alla Juventus e da regolamento può essere inserito in lista. Nella Lista B di settembre figuravano: Israel, Garofani, Senko, Anzolin, Leo, De Winter, Riccio, Mulazzi, Nicolussi Caviglia, Miretti, Omic, Sekulov, Leone, Da Graca, Cerri.

IL REGOLAMENTO UEFA SULLA LISTA CHAMPIONS

Prima degli ottavi di finale, ed entro la mezzanotte del 2 febbraio, i club possono inserire un massimo di tre nuovi giocatori. Uno o tutti i giocatori della suddetta quota di tre possono essere stati schierati da un altro club nelle qualificazioni, negli spareggi o nella fase a gironi della UEFA Champions League, della UEFA Europa League o della UEFA Europa Conference League. Rimane il limite di 25 giocatori in Lista A, insieme alla quota di otto giocatori cresciuti localmente. Questo è tutto? Non necessariamente. Se un club non può inserire almeno due portieri in Lista A a causa di lunghi infortuni o malattie (es. di 30 giorni), un club può sostituirlo temporaneamente in qualsiasi momento durante la stagione.

Seguici anche su News – Per Sempre News