La vittoria del Siviglia contro l’Atletico Madrid ha riaperto definitivamente la Liga. L’arbitraggio sfavorevole ad opera di Gil Manzano (ancora lui) ha fatto il resto. Simeone sente più che mai il fiato sul collo di Barcellona e Real Madrid.

Che l’Atletico fosse lontanissimo da quello del 2014 e del 2016 era palese sin da inizio stagione. Eppure il girone d’andata dei Colchoneros è stato straordinario. Fino alla giornata 21, i ragazzi di Simeone avevano un vantaggio ragguardevole sulle rivali.

L’Atletico ha ottenuto appena 12 punti nelle ultime 8 partite. Media da 1,5 punti a gara. Nel frattempo il Barcellona ha trovato la quadra e nelle ultime 7 gare ha ottenuto ben 19 punti.

Alla prossima si affronteranno Real e Barcellona a Valdebebas. L’Atletico tornerà a Siviglia, ma dall’altra parte del Guadalquivir. Domenica sera i Colchoneros affronteranno il Betis quinto in classifica, in pienissima lotta Europa League.

Se il Barcellona batterà il modesto Valladolid, i ragazzi di Koeman saranno a un punto dalla capolista. Il 9 maggio ci sarà invece la sfida decisiva al Camp Nou. Se non ritroverà brillantezza, l’Atletico difficilmente porterà a casa il titolo. Eppure il punteggio del girone d’andata esula in gran parte dalla crisi dei due giganti. Giganti dormienti che ora si sono risvegliati e viaggiano a ritmi decisamente sostenuti…