• Tempo di lettura:4Minuti

La Roma batte una Juventus segnata dalla sfortuna

Sabato alle 12:30 si è giocata la prima partita di semifinali di Coppa Italia Femminile tra Roma e Juventus. Entrambe le squadre hanno dovuto far a meno dei proprio capitani Elisa Bartoli e Sara Gama, fuori per infortunio.

La partita si apre subito con un gol a favore della Roma, dopo una rete di passaggi, Andressa scarica su Serturini, che mette la palla in rete. Dopo due minuti la Roma è già in vantaggio. La Juventus prova a reagire, ma le ragazze di mister Guarino non riescono a trovare spazi. Si conclude per 1 a 0 il primo tempo.

A inizio secondo tempo arriva l’ingresso in campo di Bonansea al posto di Alves. È proprio la nuova entrata ad aver fornito l’assist del pareggio, l’attaccante al 49′ corre sulla faccia destra e crossa per Hurtig, che mette in rete. La partita ritorna in parità, ma dopo soli dieci minuti dal suo ingresso, Barbara è costretta ad abbandonare il campo per un fastidio muscolare e a lasciare il posto a Zamanian. Al 71′ ad uscire è Andressa, che continuava ad avere dolori dopo aver preso un colpo alla caviglia nel primo tempo. Insieme al capitano della Roma, a dover abbandonare il campo sulla barella è Girelli, che dopo un intervento falloso di Linari, è caduta a terra dolorante, gli esami effettuati in ospedale non hanno rilevato rotture, ma in settimana verranno fatti ulteriori accertamenti.

Il morale della Juventus è calato a causa dei due infortuni e la Roma cerca di approfittarne alzando il pressing. Al 74′ Bernauer crossa da destra, Giuliani interviene male e il pallone finisce sul destro di Serturini che inquadra la porta, ma trova l’opposizione di Sembrant sulla linea. Il gol però non tarda ad arrivare; Bernauer, con un lancio lungo scavalca Lundorf e trova Serturini, Giuliani respinge il primo tiro, ma non può nulla sulla ribattuta di Thomas. La Juventus dopo quasi due anni perde contro un club italiano, l’ultima volta è stata a marzo 2019 con il Sassuolo.

Coppa Italia Femminile
Foto da: profilo Twitter Inter Women

L’Inter vince il primo derby della sua storia

Oggi alle 12:30 si è giocata la seconda partita di semifinali di Coppa Italia Femminile tra Inter e Milan.

Al Breda la gara si sblocca dopo soli 4′, Möller-Hansen entra in area, dove Fusetti intercetta col braccio. L’arbitro concede il calcio di rigore alle padrone di casa. Rincon va sul dischetto, Korenciova respinge col piede, ma Marinelli è veloce ad avventarsi sulla respinta e a segnare il gol del vantaggio. Al 12′ arriva il raddoppio dell’Inter, Möller si invola sulla fascia sinistra, supera Bergamaschi e tira sotto la traversa. Dopo soli due minuti arriva la reazione delle rossonere, Rask passa palla a Giacinti, grazie ad un lancio morbido e profondo. Il capitano a tu per tu con Gilardi non sbaglia, siglando la rete del 2 a 1. La prima parte della partita si conclude con l’Inter in vantaggio.

Ma le rossonere non ci stanno, e tentano il tutto per tutto alla ricerca del vantaggio. Riescono a rendersi pericolose soprattutto con le giocate di Hasegawa. È proprio grazie al suo assist che Grimshaw dal centro dell’area tira, con Gilardi battuta, ma colpisce palo. Al 76′ chance per le neroazzurre, Debever colpisce con il ginocchio un pallone da calcio d’angolo, che centra in pieno il palo. Il Milan negli ultimi minuti si porta in avanti, ma non riesce a sfruttare le azioni. Si conclude così il primo derby vinto dall’Inter, dopo cinque ko.

Le qualificazioni sono ancora aperte, per tutte le squadre, e si decideranno nel weekend del 24 e 25 aprile. Non ci resta che attendere le gare di ritorno per scoprire le due finaliste.

Seguiteci anche su Calcio Femminile Italia