Dopo lo sfortunato infortunio al tendine d’Achille di Leonardo Spinazzola contro il Belgio, la Roma si è dovuta subito guardare intorno per un sostituto. Ecco allora che arriva Matias Vina dal Palmeiras, le sue prime parole hanno già un forte odore di romanismo.

Dal Brasile arrivano le sue prime dichiarazioni da giallorosso.

“Per me è un sogno che si sta avverando. La Roma è un top club. Sarà un onore essere allenati da Mourinho”

Matias Vina

Il terzino sinistro è stato acquistato dal Palmeiras per 11 milioni più un bonus di 3, e presto farà le visite mediche a Roma per poi partire con la squadra in Portogallo.

Vina, un grande prospetto per Mou

Il nazionale uruguaiano si è reso protagonista durante la sua crescita al Palmeiras anche per la sua duttilità in mezzo al campo. Il suo ruolo da terzino sinistro e la sua grande velocità gli permettono di giocare tranquillamente come esterno di centrocampo, anche se delle volte è stato impiegato nel centro sinistra della difesa a tre. Il colpo della Roma è stato comunque dettato principalmente dalla fretta di chiudere un affare sull’out di sinistra dopo l’infortunio del fuoriclasse azzurro: la valutazione di Vina è di appena cinque milioni, e forse si poteva strappare a qualcosa di meno dalla sua squadra.

Il terzino con passaporto italiano ha vinto molto con il Palmeiras: una Coppa del Brasile e una Coppa Libertadores per lui. Tempo fa lo cercò anche il Milan, in virtù di una sua passata dichiarazione d’amore verso la nostra Serie A.

“Mi piace molto la Premier, è un campionato che sfrutta molto i terzini. Ma anche la Serie A mi piace molto”

Ventiquattro anni e un metro e ottanta di altezza, sicuramente titolare fisso fino al rientro in campo di Spina… poi si vedrà, anche se per lui spodestare il miglior terzino dell’europeo con due partite in meno giocate rispetto agli altri sarà difficile.