• Tempo di lettura:3Minuti

Guardiola è riuscito a bruciare la concorrenza di mezza Europa assicurandosi il gioiellino del River Plate. Come avevamo anticipato, la corte del City ha esercitato un fascino decisivo sul ragazzo, alla ricerca da tempo di un top club; sulle tracce di Julian Alvarez comunque vi erano anche le italiane Milan, Juventus, Inter e addirittura Fiorentina. L’argentino (quest’oggi al suo ventiduesimo compleanno) ha firmato un contratto di cinque anni e mezzo con il Manchester City; rimarrà comunque con il suo River fino alla fine della stagione.

Alvarez è un gioiellino che il City ha cercato in ogni modo puntando moltissimo su di lui, con formule che di solito si prestano a giocatori già fatti più che a giovani scommesse. Il direttore sportivo Txiki Begiristain si è pronunciato con parole di grande soddisfazione in merito all’acquisto dell’attaccante.

“Julian è un giocatore che abbiamo monitorato per un po’ di tempo. È in grado di operare in tutti i ruoli dell’attacco e crediamo fermamente che sia uno dei migliori giovani attaccanti del Sud America. Sono così felice che siamo riusciti a portarlo al Manchester City. Credo davvero che possiamo fornirgli le condizioni giuste per realizzare il suo potenziale e diventare un top player”

 Txiki Begiristain

I numeri dell’argentino

Sono i numeri a dare pienamente ragione al DS del City. Alvarez nelle sue 96 partite totali con il River Plate ha segnato 25 gol come punta centrale, nove muovendosi in posizione più defilata da ala destra e due addirittura da trequartista. 36 gol e 25 assist totali fino ad ora nella sua carriera al River, iniziata nel 2018. Il ragazzo è cresciuto nelle giovanili degli stessi Millonarios.

Il comunicato del Manchester City è il seguente.

Il 22enne attaccante, che ha già collezionato cinque presenze in nazionale maggiore con l’Argentina, ha concordato un contratto di cinque anni e mezzo. Alvarez ha fatto il suo debutto da senior al River Plate nell’ottobre 2018 e si è già creato la reputazione di uno dei migliori giovani attaccanti dell’Argentina. Ha realizzato 36 gol e 25 assist in 96 presenze con il River Plate, incluso un gol nella vittoria per 4-0 sul Racing a novembre, risultato che ha suggellato lo scudetto argentino. Alvarez ha esordito con la nazionale maggiore in una partita di qualificazione ai Mondiali contro il Cile nel giugno dello scorso anno, sostituendo Angel Di Maria con un’ora passata, e faceva parte della rosa che ha vinto la Copa America a luglio. Rimarrà in prestito al River almeno fino a luglio 2022. Tutti al Manchester City non vedono l’ora di accogliere Julian nel club e gli auguriamo buona fortuna per il suo tempo rimanente con il River.

Comunicato ufficiale della società

Staremo solo a vedere se il gioiello argentino riuscirà ad ambientarsi velocemente nel gagliardo e difficile campionato inglese facendosi valorizzare al meglio da Pep Guardiola.