• Tempo di lettura:2Minuti

La buona stagione dell’Udinese ha portato i suoi frutti: i friulani hanno chiuso al 12esimo posto con 38 punti ma si è dimostrata all’altezza delle big e spesso è stata una spina nel fianco. Merito sia dell’allenatore ma soprattutto dei giocatori in campo che hanno dimostrato di poter pensare anche in grande. Fra quelli in vetrina in questo calciomercato estivo ci sono Deulofeu e Molina, obiettivi conceti di Juventus e Napoli, e Udogie su cui è forte l’Inter. A parlare dei suoi giocatori ci pensa Pierpaolo Marino, direttore dell’area tecnica dell’Udinese. Ecco le sue parole al canale tematico bianconero.

“Ci sono degli allarmismi che sono però ingiustificati. Al momento potremmo andare tranquillamente in ritiro in quanto la rosa è completa. Sono andati via quattro giocatori in scadenza, ma ne sono arrivati altrettanti come Ebosele, Lovric, Abankwah, Buta. Ci sono numerose voci sui nostri giocatori, ma sono al momento solo voci. Deulofeu e Molina sono giocatori importanti e, se dovesse arrivare la proposta giusta, se ne parlerà. In merito a Udogie storicamente difficilmente l’Udinese ha venduto giocatori importanti dopo un solo anno”.

Il punto sul resto della rosa

Pablo Marì è stata una bellissima parentesi, è un’operazione che è da considerarsi felice che ci ha permesso di completare la squadra a gennaio, ma non la vedo come un’operazione tecnicamente facile per l’Udinese. Attualmente Pèrez è un nostro giocatore in quanto qualche giorno fa abbiamo esercitato il diritto per il secondo anno di prestito e da qualche giorno l’Atletico Madrid ha la possibilità di contro riscattarlo, cosa che ancora non è avvenuta pertanto, al momento il difensore è un giocatore dell’Udinese”.