• Tempo di lettura:2Minuti

E’ davvero incredibile quanto successo ieri sera verso l’ora di cena in casa Toro. Nel pomeriggio di ieri i granata avevano trovato l’accordo col Frosinone per portare in maglia granata il difensore Federico Gatti. Trasferimento a titolo definitivo per una cifra complessiva di 10 milioni di euro comprensivi di bonus (7,5 milioni più 2,5 di bonus). In serata era in programma la firma del giocatore che aveva già detto sì ai granata qualche giorno fa. Verso le 20 le carte in tavola cambiano in mezz’ora. La Juventus si inserisce prepotentemente nella trattativa offrendo al Frosinone la stessa cifra che era stata offerta dalla dirigenza granata con l’impegno di lasciarlo in Ciociaria ancora per sei mesi visto che il Frosinone è in piena corsa per la Serie A . Il Frosinone accetta la proposta della Juventus, Toro beffato.

Alla base del clamoroso affondo della Juventus ci sarebbe l’ennesimo rifiuto di Urbano Cairo a concedere alla Juventus una prelazione per l’acquisto di Gleison Bremer a giugno. Non è la prima volta che la Juventus si vede sbattere la porta in faccia da Cairo per il difensore brasiliano, il miglior difensore del campionato italiano fino ad ora e sicuramente uomo mercato del prossimo mercato estivo. Un vero e proprio dispetto compiuto dai bianconeri al Torino con la conseguenza che i rapporti tra i due club si raffredderanno notevolmente (a giugno dovranno discutere anche dell’eventuale riscatto di Pjaca). Cambiano i piani per la difesa del Torino che valuterà in queste ore se cercare un’alternativa o rimandare la ricerca di un centrale al prossimo mercato estivo.