Il Real Madrid ha comunicato ufficialmente ad Alvaro Odriozola di non rientrare nei piani di Ancelotti e dei Blancos per la prossima stagione: il terzino destro, partito titolare, è sceso nelle gerarchie del club da quando Lucas Vasquez è stato spostato con profitto da ala a terzino destro.

Una mossa “alla Florenzi” di Zidane che ha intravisto in Lucas Vasquez delle skills difensive non comuni. Immalinconitosi in panchina, Odriozola ha sommato soltanto 16 presenze in stagione, di cui soltanto 13 nella Liga. Lo spagnolo è caduto nel dimenticatoio dopo esser tornato dal prestito al Bayern con l’etichetta di Campione d’Europa addosso e una valutazione tre volte superiore a quella odierna.

Il prezzo di cartellino, stimato intorno ai 10 milioni di euro, fa gola e non poco alle big italiane: la Roma ha ritrovato Karsdorp ma dietro di lui c’è il nulla, il Milan ha Calabria ma è alle prese con l’affare Dalot che il Manchester sembra intenzionato a mantenere in squadra dopo l’anno di prestito ai rossoneri.

La maggiore indiziata a voler approfondire il discorso, neanche a dirlo, è tuttavia l’Inter campione d’Italia che sta cercando di dare ad Inzaghi una rosa degna dello scudetto che porterà sul petto l’anno prossimo: attaccato Nandez del Cagliari sfruttando l’arma Nainggolan, la partenza di Hakimi aprirebbe una voragine sulla fascia destra difficilmente colmabile, chiunque arrivi.

La cessione dell’esterno che tanto bene ha fatto quest’anno ricalca a sensazione quella di un altro illustre terzino, quel Roberto Carlos meteora a San Siro prima di diventare leggenda al Real Madrid. Il PSG spinge forte e i sessanta milioni di euro potrebbero far vacillare Marotta, alla ricerca di liquidità per colmare i debiti.

Odriozola non sarà mai Hakimi ma è un giocatore che se messo in condizione di poter spingere senza preoccuparsi troppo di quello che gli succede dietro, ad esempio esterno in una difesa a tre, potrebbe sfruttare la sua grandissima velocità per ricalcare le orme lasciate dal naturalizzato marocchino.

Il problema, come al solito, è l’ingaggio monstre stimato in sei milioni che percepisce il nazionale iberico: se il Real aiutasse a pagarne una parte, l’affare potrebbe concretizzarsi su solide basi, Premier League permettendo.

Odriozola piace, e tanto, anche a qualche big del campionato inglese e si sa, la potenza di fuoco sul mercato e di possibilità di agire sul tetto ingaggi delle grandi squadre inglesi non è lontanamente raggiungibile dalle nostre compagini.

Seguici anche su Per Sempre News!