• Tempo di lettura:2Minuti

Sta tenendo banco la questione tecnica del Real Madrid, le cui strategie hanno fatto storcere il naso a molti. Ad ogni modo, come mostrato nei dettagli, le Merengues hanno puntato su tantissimi giovani, i quali stanno integrando o integreranno la rosa tra campo e panchina.

Il ricambio generazionale prevederà non solo l’arrivo di giovani e calciatori importanti, ma Florentino punta ad almeno un fuoriclasse. Il punto è che i fuoriclasse nel mercato attuale costano cifre blu e quasi tutti appartengono a club ricchissimi.

Basti pensare che il Tottenham ha chiesto 310 milioni di sterline per Harry Kane, a fronte dei 200 che chiedeva lo scorso anno. Hazard è stato reputato incedibile mentre è quasi impossibile che si aprano spiragli per Neymar o Mbappé: il PSG si è dimostrato abile a eludere il FPF e a trovare ingegnosi escamotage borderline per non dover cedere. E la dirigenza ha fatto capire che di non avere alcuna intenzione di cedere i due calciatori in questione.

L’affare Neymar ha fatto alzare i prezzi del mercato in generale, proprio a livello globale. Un giovane rischia di costare 30-40 milioni dopo 10 partite di livello, un calciatore affermato anche 100 milioni, mentre per i fuoriclasse ne rifiutano anche 200.

Proprio per questi motivi, il Real Madrid si trova di fronte a una scelta: rinunciare all’acquisto di un top player di livello mondiale o far saltare nuovamente il banco.

Il Real Madrid potrebbe davvero fare aumentare ulteriormente i prezzi del calciomercato. Se Florentino metterà mano al portafoglio, magari acquistando Hazard a 200 o Harry Kane a 300 (mero titolo esemplificativo), le ripercussioni ci sarebbero anche sul mercato globale. A quel punto davvero un Dybala non potrebbe mai costare 130 (cifre di cui si parla) ma molto di più, mentre per Koulibaly si rischia di assistere a offerte pari al doppio del prezzo sborsato dal Liverpool per Van Dijk. E immaginate un centone sborsato per il classe ’99 De Ligt…