• Tempo di lettura:2Minuti

Con Nikola Milenkovic vicinissimo al West Ham per circa 20 milioni di euro, la Fiorentina è pronta a chiudere con lo Shalke 04 per il ritorno di Matija Nastasic. Il difensore serbo che si libererà da svincolato o dietro pagamento di un piccolo indennizzo si legherà ai viola con un contratto di 4 anni fino al 2025. Restano da definire gli ultimi dettagli e poi arriverà la fumata bianca e l’ufficialità.

Nastasic, 28 anni, ha già vestito la maglia della Fiorentina dal 2011 al 2012, prima di trasferirsi in Inghilterra al Manchester City e dopo in Germania nelle file dello Shalke 04, dove milita dal 2015. Nell’ultima stagione, condizionata da un infortunio al polpaccio, ha collezionato 18 presenze tra Bundesliga e Coppa. La società del Patron Commisso torna dunque a fare affari con Fali Ramadani.

Con l’uscita di Milenkovic (sul quale è stata evitata la beffa di perderlo a parametro 0 il prossimo giugno da svincolato) e l’arrivo di Nastasic sulla carta la Fiorentina ne esce indebolita. Per questo la dirigenza viola è al lavoro per implementare il reparto difensivo con un altro innesto al netto di ciò che accadrà con German Pezzella sul quale si attendono offerte concrete dopo i timidi sondaggi di Milan e Torino. I nomi caldi sembrano essere Daniele Rugani della Juventus, Boubakar Kouyaté del Metz e Andrea Cistana del Brescia.

Nell’attesa dunque di riabbracciare il difensore serbo che a breve sarà a disposizione di Italiano, oggi alle 19 la Fiorentina disputerà al Franchi un test impegnativo contro l’Espanyol. Sarà un’occasione importante per testare i progressi della squadra gigliata. Al centro dell’attacco ci sarà Dusan Vlahovic finito suo malgrado nel giro di voci innescato dalla probabile partenza di Romelu Lukaku direzione Chelsea. La Fiorentina lavora alacremente al rinnovo del suo contratto, fiduciosa di definire la questione quanto prima.