• Tempo di lettura:3Minuti

Avevamo ampiamente anticipato nei mesi scorsi che probabilmente qualcosa (o forse più di qualcosa) sta cambiando nella SSC Napoli.

Innanzitutto è stato lo stesso De Laurentiis a confermare che ha ricevuto importanti offerte per la cessione della società. Tali proposte sarebbero state rispedite (almeno per il momento) al mittente. In molti sono certi che presto imprenditori stranieri busseranno nuovamente alla porta, segno che il Napoli ha oramai appeal internazionale.

Indipendentemente da tutto, ci saranno sicuramente possibilità di partnership molto importanti.

Infatti è stato anche anticipato mesi fa che la SSC Napoli dal 2020 con ogni probabilità avrà come sponsor tecnico l’Adidas, azienda leader mondiale, che non solo darà grande visibilità al marchio azzurro ma che potrebbe contribuire in maniera decisiva in alcune trattative.

Diversi calciatori partenopei, in un’ottica societaria futura, si sono già legati  al marchio tedesco. Si vocifera che il prossimo sarà Kalidou Koulibaly. Se un marchio così importante si avvicina al Napoli c’è da scommettere che altri seguiranno a breve.

La Ssc Napoli può mantenere o implementare la propria competitività solo ed esclusivamente aumentando il proprio fatturato. Le voci che vogliono l’Adidas sponsor tecnico dal 2020 parlano di un contributo decisivo del marchio tedesco nella trattativa per James Rodriguez. Ovviamente il fuoriclasse colombiano è legato come sponsor tecnico proprio all’Adidas.

Quindi, oltre il legame umano con Carlo Ancelotti, c’è un ulteriore input (economico e mediatico) che spinge verso la risoluzione positiva della trattativa. Il colombiano è intanto convito che la piazza partenopea sia ideale per farlo rilanciare a certi livelli.

Il Napoli ha già l’accordo con il calciatore, visti anche gli ottimi rapporti tra De Laurentiis e Mendes, plenipotenziario del calcio mondiale che cura gli interessi del fuoriclasse colombiano.

Se James arrivasse sarebbe la più importante operazione tecnica degli ultimi anni, ben oltre Higuain. Rimane da trovare l’accordo con il Real Madrid, ma anche lì i rapporti sono davvero molto buoni.

James è un campione assoluto, fa volare il pallone come e quando crede e sempre dove dice lui. Può giocare in più ruoli. Si pensa che Ancelotti il prossimo anno possa cambiare modulo passando ad un 4-2-3-1. La bellezza di questa trattativa è che, indipendentemente dal suo esito, sta già facendo sognare i napoletani. Ed è proprio questo che è mancato nella stagione appena conclusa: il coinvolgimento emotivo della gente ad un’impresa sportiva mai tentata.

Il San Paolo non sarà a ancora perfetto ma tutti noi già lo sogniamo nuovo, pieno ed elettrico ad ogni giocata di James. Se il Napoli vuole crescere non può cercare solo giovani da realtà minori. James sarebbe un primo grande passo verso una nuova idea di mercato che potrebbe essere anche una nuova idea di sviluppo societario.

Si parla anche di un interesse vero per Manolas. C’è molta concorrenza ma la coppia con Koulibaly sarebbe da urlo. Come con James, i napoletani sognano. Non costa nulla e, per una volta, i tifosi azzurri sperano di risvegliarsi con il sorriso in un San Paolo di nuovo pieno ed entusiasta.