• Tempo di lettura:3Minuti

Come noto, il Napoli è su Hirving Lozano, talento messicano, che ha stregato tutti nel Mondiale di Russia. La società di De Laurentiis è da sempre impegnata alla ricerca di giovani talenti da lanciare nel calcio che conta. Questa volta, però, la società azzurra, ha posato gli occhi su di una gemma pregiata del calcio europeo.

Lozano è un esterno sinistro capace però di giocare anche dal lato opposto. Rapidità e tecnica individuale da vero predestinato, da due anni incanta gli spettatori dell’Eredivisie. Il folletto, classe 95, in Olanda, con la maglia assai prestigiosa del Psv Eindhoven, ha collezionato 29 reti in in 43 presenze, numeri che parlano da soli.

I dirigenti del club olandese, acquistarono “El Chucky”, chiamato da tutti così per la sua passione per i film Horror, dal Pachuca per 8 milioni di euro. Mai, un club messicano aveva incassato una cifra così alta. Lozano costò al Psv più di quanto il Manchester United spese per il “Chichiarito” Hernandez.

Dopo l’ottimo Mondiale con la sua Nazionale, sua la rete con la quale il Messico batté la Germania nella gara d’esordio, Lozano si è definitivamente consacrato in questo scorcio di stagione. I sui numeri in Champions League sono straordinari, in sei presenze, quattro reti.

Mondiale straordinario, Champions ancora di più, in campionato segna a raffica, arrivano offerte da tutti i maggiori club europei.

Anche il Napoli, ovviamente, si è inscritto alla corsa per accaparrarsi questo talento. Ancelotti conosce bene il ragazzo, il mister azzurro fu commentatore del Mondiale per una TV messicana, ne ha chiesto l’acquisto alla società.

Lozano per i dirigenti azzurri è l’erede designato di Dries Mertens, che a fine anno vedrà, con ogni probabilità, concludersi la sua esperienza in maglia azzurra. La dirigenza partenopea da tempo segue il ragazzo, osservatori di Giuntoli sono praticamente ogni settimana in Olanda per verificarne la crescita. I contatti con l’entourage del ragazzo, gestito da Mino Raiola, sono in piedi da tempo. Dall’Olanda rimbalzano voci, da verificare, di un accordo morale tra le parti, adesso non resta che convincere la società olandese.

Raiola si è già espresso nel merito, annunciando a tutti gli interessati che il ragazzo fino a luglio non si muove dal Psv.

Nel frattempo però le manovre sono già iniziate. Gli olandesi, ovviamente, puntano a fare cassa. La richiesta iniziale è alta, si parte da una base di 40 milioni di euro a salire. Il Napoli, come è ovvio che sia, tenta di abbassare la cifra richiesta cercando di inserire nell’affare contropartite tecniche.

Ounas e Younes, sono i profili che il napoli propone al club olandese, non resta che attendere qualche mese. Ma c’è una sola certezza, chi prende Lozano si assicura uno dei Top Player del futuro.

La situazione Insigne

Il folletto partenopeo sarà rappresentato da Mino Raiola. Con Raiola le opzioni, si sa, sono due: rinnovo con adeguamento o addio. Il procuratore italo-olandese porterà sul piatto del Napoli delle offerte, le quali comunque possono oscillare. Dopo un grandissimo inizio di stagione, le performance di Insigne hanno subito un grosso calo, con l’attaccante che ha alternato grandi giocate ad altre assolutamente irritanti. Un top club potrà offrire cifre altissime per Insigne solo se Lorenzinho garantirà continuità nella seconda parte di stagione. Il Napoli per ora non contempla la sua cessione, ma il ragazzo dovrà pur meritarsi un adeguamento con contratto superiore ai 4,5 milioni di euro che percepisce.

Walter Vitale