• Tempo di lettura:2Minuti

Miralem Pjanic dopo l’esperienza in Turchia al Fenerbahce, in prestito dal Barcellona, è tornato in blaugrana.

Inizialmente era tornato per poi essere nuovamente prestato o ceduto, anche dato il suo elevato ingaggio, circa dieci milioni annuali.

Xavi però lo ha portato con tutto il resto della squadra nella tournée che i catalani stanno affrontando in America.

L’ultima partita che i ragazzi di Xavi hanno disputato è stata contro una delle due ex squadre italiane del bosniaco, che in Italia ha vestito le maglie di Roma prima e Juventus poi.

Proprio contro quest’ultima l’allenatore lo ha mandato in campo nel secondo tempo al posto di Sergio Buscuez e il bosniaco ha piacevolmente impressionato l’allenatore spagnolo che gli ha anche fatto indossare la fascia di capitano.

Dopo la fine della partita lo stesso spagnolo ha dichiarato che Pjanic gli piace molto.

Resta da capire dove sarà Pjanic a fine mercato, secondo alcuni quotidiani spagnoli, queste parole pronunciate dall’ex bandiera blaugrana, suonerebbero come un’apertura verso gli altri club per acquistare il giocatore.

Al momento dovesse restare a Barcellona l’ex Juve partirebbe sicuramente dietro Buscuez, Gavi, Pedri e il neo acquisto, ex Milan Kessie.

Avendo Pjanic in squadra, il Barca avrebbe sicuramente un giocatore molto bravo nel battere le punizioni, questa una delle tante qualità di Mire che i tifosi della Juve e della Roma in Italia hanno apprezzato per tanti anni.

Magari ora inizieranno a farlo anche i tifosi del Barcellona.