• Tempo di lettura:2Minuti

Il Milan è alle prese con le ultime operazioni di mercato. I rossoneri hanno acquistato vari calciatori e sono in dirittura per Alessandro Florenzi. L’esterno romano ha rinunciato a una parte dei soldi pur di vestire la maglia del Milan.

A meno di due settimane dal termine serve tuttavia rifinire. Donnarumma è stato sostituito con un ottimo portiere, anche se non ai suoi livelli. Non è invece ancora arrivato un vero e proprio sostituto di Hakan Calhanoglu. Il turco era il faro della manovra offensiva. Nell’ultima stagione ha messo a referto uno score notevole in termini di gol e assist.

Allo stato attuale serve almeno un calciatore offensivo. Nel reparto avanzato, Stefano Pioli può contare su Leão, Rebic, Brahim Diaz, Giroud e Ibra. In uscita vi sono Castillejo e Krunic, pertanto va acquistato almeno un elemento, tra trequarti e fasce offensive. Sfumato Daramy, restano in auge Adli (trequartista) e Vlasic.

A centrocampo, il terzetto è affidabile, ma Bennacer e Kessié andranno in Coppa d’Africa a gennaio. È una competizione che sballa la preparazione e può avere enormi ripercussioni sulla forma fisica dei calciatori. Florian Grillitsch, in scadenza nel 2022 con lo Hoffenheim, costa sui 10-12 milioni. Possibile anche il ritorno di Tiemoué Bakayoko.

In conclusione, considerando completa la difesa, Maldini dovrà procedere ad acquistare un centrocampista centrale e un trequartista e/o esterno. Domenico Berardi, in rotta con il Sassuolo, è il sogno, ma va trovata la giusta formula.