• Tempo di lettura:2Minuti

MERCATO ROMA – Il tecnico vorrebbe il brasiliano Taison, Petrachi preferisce Sarr, occhio a Brahimi svincolato

MERCATO ROMA FONSECA TAISON – Ormai ci siamo: El Shaarawy è praticamente un nuovo giocatore dello Shanghai Shenhua. È vero che sembrava già cosa fatta un paio di settimane fa e poi saltò tutto, ma stavolta ci siamo davvero tanto che il giocatore già sarà in Cina per firmare il lauto contratto da 16 milioni a stagione.

MERCATO ROMA FONSECA TAISON – Ora però Fonseca chiede un sostituto per coprire il buco creatosi con la partenza del Faraone. Ecco i nomi dei possibili eredi.

La prima richiesta di Fonseca è Taison, visto che i due si conoscono benissimo dallo Shakthar. Il brasiliano dopo tanti anni passati in Ucraina vorrebbe giocarsi la grande chance. Possibilità di prenderlo sui 20 milioni ci sono, ma restano i dubbi legati all’età (31). Resta comunque la pista più calda per il dopo El Shaarawy.

A Petrachi, invece, piace da tempo Ismaila Sarr, esterno d’attacco del Rennes. Il senegalese può giocare da ala e da seconda punta e nell’ultima stagione in Ligue 1 ha stupito tutti. Segna poco, ma fa segnare tanto e ha uno strapotere fisico evidente. La giovane età e le attenzioni dei club inglesi hanno alzato il prezzo a oltre 35 milioni.

Brahimi: è il colpo più semplice visto che è a parametro zero e che conosce molto bene la lingua portoghese. L’ex Porto ha diverse richieste, ma è affascinato dalla serie A. L’algerino quest’anno ha vissuto la sua migliore stagione al Porto dal punto di vista realizzativo, arrivando per la prima volta in doppia cifra: per lui 31 presenze e 10 gol. Potrebbe fare comodo.​

E se il sostituto arrivasse proprio dalla Cina? Yannick Ferreira Carrasco, esterno belga, di origini portoghesi, vuole tornare in Europa ​dopo l’esperienza al Dalian Yifang. A soli 25 anni sembra un ottimo investimento e non è un caso che il suo procuratore sia stato visto spesso in compagnia della dirigenza romanista. Anche in questo caso però la concorrenza c’è e non è poca.

 

Alessandro Surza, Europa Calcio