• Tempo di lettura:2Minuti

Come vi abbiamo preannunciato qualche settimana fa, il Liverpool sta puntando forte su Nicolò Barella. Avevamo riportato che a meno di 60 milioni l’Inter non si sarebbe seduta al tavolo delle trattative. Da più fonti inglesi e secondo anche Repubblica, l’offerta è in procinto di arrivare. E i Reds sono disposti a superare anche questa cifra.

Dopo aver ceduto Achraf Hakimi, la società nerazzurra non ha bisogno di vendere per ragioni di bilancio. Eventuali cessioni di big consentirebbero di investire il ricavato. Arrivato due stagioni fa dal Cagliari, Barella è un punto fermo dell’Inter e della Nazionale. A Euro 2020 si è affermato come uno dei pilastri della squadra di Roberto Mancini, trionfatrice della competizione.

L’Europeo ha aumentato ulteriormente il valore di mercato del centrocampista sardo. Anche se i Reds arrivassero a 70 milioni di euro, la scelta dell’Inter sarebbe quella di rifiutare l’offerta. Il contratto di Barella con i nerazzurri scade nel 2024 e il ragazzo percepisce 2,5 milioni di euro a stagione. Suning ha intenzione di rinnovare l’accordo fino al 2026 con un robusto aumento dell’ingaggio.

Klopp stravede per lui ed è pronto a fare carte false. Perso Georginio Wijnaldum e stante i dubbi relativi a Thiago Alcantara, il sodalizio d’Oltremanica è pronto al grande sforzo. Per ragioni di ingaggi e incedibilità, è impensabile ponderare eventuali contropartite. Un’offerta di 70 milioni di euro potrebbe essere la base di partenza ma ci vorranno più soldi per strappare all’Inter la sua mezzala.

Saul Niguez, non brillantissimo quest’anno, sul quale c’è anche il Barcellona, è un altro degli obiettivi dei Reds tra i big. Renato Sanches del Lille, Yves Bissouma del Brighton e Ryan Gravenberch dell’Ajax sono invece altri calciatori per completare il reparto. Il tecnico tedesco ha intenzione tuttavia di investire su un titolare indiscusso. E per strappare l’italiano all’Inter serve una cifra più vicina ai 100 milioni che ai 50…