• Tempo di lettura:3Minuti

La Reggina per tornare ai fasti di due mesi fa, deve cambiare registro e fare mercato. Ci sono stati diversi cambiamenti come quello dell’allenatore e la tattica è totalmente diversa rispetto a quella di agosto. Da Aglietti si è passato a Toscano e il modulo ed interpreti in campo ovviamente sono cambiati. Per quanto riguarda il mercato in entrata ci saranno nuovi volti, ma prima si deve cedere. Sul versante acquisti ci sarebbero Folorunsho (soprattutto per la foto pubblicata sui social con la maglia della Reggina), di Sounas e Dalle Mura (tutti e tre l’anno scorso hanno giocato con la maglia amaranto). In più ci sarebbe la possibilità di prendere Ariaudo in difesa (il difensore è attualmente svincolato). Ma potrebbero anche sopraggiungere giocatori di categoria per provare a dare una scossa alla Reggina e di togliersi dalla zona play-out.

Foto profilo Twitter Liotti

Sulle cessioni, quasi certa è quella di Sul versante delle cessioni, la notizia principale è la cessione quasi certa di Bruno Amione in Argentina. Il difensore di 19 anni non è mai sceso in campo e con molta probabilità tornerà al Verona per poi esser girato altrove. e ci sarebbe l’intenzione del Cosenza per Daniele Liotti. Per il giocatore sarebbe un ritorno al Cosenza dato che ha già vestito la maglia dei lupi nella stagione 2012-2013 collezionando 17 presenze in Serie D. Altra spinosa gestione da capire è quella di Menez. Nei passati giorni il giornalista di Sportitalia Pedullà ci è andato pesante sull’attaccante e la colpa è del francese. Infatti l’ex Roma e Milan non ha garantito gol e prestazioni che il Presidente Gallo voleva dal francese. Altra situazione è quella di Faty che è ancora fuori rosa e da valutare Regini e Laribi. Infatti sugli ultimi arrivati nella sessione di mercato estiva non hanno reso, ma entrambi hanno mercato e ci sono possibilità di incassare qualche milione di euro da poter poi usare per fare mercato di riparazione a gennaio.

Foto Twitter Ufficiale Reggina 1914

Il Ds della Reggina, Massimo Taibi, a La Gazzetta dello Sport ha dichiarato: “dobbiamo sostituire i partenti con giovani bravi. Non dobbiamo illudere nessuno, ma il nostro obiettivo è mantenere la categoria, poi a marzo vedremo. Vogliamo ragazzi giovani già pronti“. Sulla stessa linea anche Mimmo Toscano che alla trasmissione Calabria Football ha dichiarato: “abbiamo le idee chiare su dove migliorare le squadre, anche se sono convinto che il mercato lo fanno i calciatori con le loro prestazioni. Non credo molto in discorsi sulla preparazione fisica, ma più che altro è la testa che muove ogni prestazione dei calciatori“.