Arrizabalaga Kepa Revuelta. Meglio noto semplicemente come Kepa, classe 94, acquistato dal Chelsea nel 2018 per la cifra record per un portiere di 80 milioni di euro, è richiesto dalla Lazio di Sarri che già ha avuto nel club inglese il numero uno, successivamente finito nelle retrovie quando il tecnico Lampard gli ha preferito il senegalese Mendy.

Il tecnico toscano dunque sta spingendo il diesse biancoceleste Tare a chiedere il prestito del giocatore, che potrebbe finalmente mostrare il suo valore giocando da titolare avendo come vice il connazionale Reina. Il tecnico toscano che ben conosce il valore del giocatore sta spingendo la società romana a cui serve un sostituto di Strakosha giunto a fine contratto.

Nelle fila del Chelsea, sotto la gestione Sarri, l’estremo difensore spagnolo ha giocato 54 partite vincendo l’Europa League battendo in finale l’Arsenal. Con il cambio tecnico Kepa è calato di rendimento fino a scivolare in panchina, svalutando dunque il suo valore (comunque elevato) accompagnato da un ingaggio sicuramente non alla portata della Lazio.

Affare dunque possibile in prestito perchè col trasferimento da Londra a Roma il portiere basco potrebbe giocare da titolare ben conoscendo il suo allenatore, ed avrebbe alle spalle un altro numero uno spagnolo quale Reina che ha un bagaglio enorme di esperienza da trasmettergli aiutandolo anche ad ambientarsi nel calcio italiano.

ll valore di Kepa, oggi, si aggirerebbe intorno ai 13 milioni. Ossia 67 in meno rispetto a quando il Chelsea lo ha acquistato. Il portiere più pagato nella storia del calcio è ora il 691° calciatore più “prezioso” al mondo, il 216° in Premier League dati forniti dal sito specializzato Transfermarkt.

Conti alla mano dunque, per il portiere basco nato nella provincia di Bilbao se l’affare andrà in porto, e le premesse ci sono tutte, ci sarà l’occasione per riscattarsi e dare ragione a chi aveva puntato su di lui.