• Tempo di lettura:3Minuti

Aleksandar Kolarov, ex talento della Roma, sembra essere vicino al ritiro già nel mese di gennaio. Non sembrano esserci offerte per difensore serbo.

Nato a Belgrado il 10 novembre 1985, Aleksandar Kolarov è ormai ad un passo dall’addio del calcio in quanto sembrano non esserci più offerte per il talento serbo ex Roma e Lazio.

Kolarov muove i primi passi nel 1999 nelle giovanili del club della sua città, la Stella Rossa fino al 2004. Esordisce nella prima squadra del Cukarički Stankom dove rimane per due anni collezionando 44 presenze e due reti.

Una stagione all’OFK Belgrado per segnare 5 reti in 38 partite per poi giungere alla Lazio.

Con i biancocelesti gioca per tre stagioni: dal 2007 al 2010 mettendo a segno 6 gol in 82 presenze e vincendo una Coppa Italia e una Supercoppa italiana.

Nel 2010 è la volta dell’Inghilterra, più precisamente al Manchester City. Una Coppa d’Inghilterra, due scudetti, una Community Shield e due Coppe di Lega inglesi sono il palmarès che colleziona in terra bretone a cui si aggiungono 11 reti in 165 gare.

Nel 2017 torna nella capitale italiana, ma in sponda Roma dove, pur non vincendo trofei, segna il suo record di gol con una squadra, ovvero 17 in 100 partite.

I trofei ritornano a partire dal 2020 quando veste i colori dell’Inter: scudetto e Supercoppa italiana per un totale di 10 presenze e 0 reti fino a questo momento.

Con la nazionale della Serbia colleziona 94 presenze e 11 reti e nel 2011 viene premiato come calciatore serbo dell’anno. In nazionale arriva il secondo posto nell’Europeo 2007 in Olanda con l’Under-21.

Vista la sua non più giovane età, Kolarov pare non essere più nel mirino di squadre alla sua ricerca e il talento classe ’85 potrebbe quindi arrivare al ritiro dal calcio già nel mese di gennaio 2022, in prossimità della chiusura del calciomercato invernale.

Il suo addio come calciatore significherà molto per l’intera Serbia che ha potuto contare sul talento e sulla grinta di un uomo che in campo e fuori ha sempre lottato per dare il massimo col pallone tra i piedi.

Ligio al lavoro e alla maglia per la quale ha giocato, Kolarov lascia come lezione sportiva l’impegno nel dover mettere in ogni gara e in ogni allenamento. I numeri e i trofei guadagnai ne sono la prova lampante.

Ancora non è ufficiale il ritiro del serbo e si attendono eventuali notizie entro la fine del mese da parte del calciatore e da parte della società nerazzurra..

Seguici anche su www.persemprenews.it