• Tempo di lettura:3Minuti

In settimana è previsto, ancora una volta, un incontro tra la dirigenza bianconera e l’agente di Paulo Dybala. 

Il rischio che possa trattarsi di un ultimo incontro c’è e quindi potremmo arrivare ben presto a scrivere la parole fine a una telenovela che si sta trascinando da quest’estate. 

Secondo il Corriere dello Sport infatti “Giovedì Maurizio Arrivabene incontrerà infatti il procuratore-non-procuratore di Paulo, quel Jorge Antun che l’inverno scorso non poté firmare il prolungamento di altri quattro anni e mezzo (accordatogli a parole) poiché non aveva ancora la domiciliazione. Una situazione paradossale, al limite del ridicolo, incredibile nel mondo del superprofessionismo.”

Da quel momento le cose sono cambiate: da un lato Dybala che ha visto venir meno la fiducia del club, complici anche i numerosi stop che lo tengono tutt’ora fuori dal terreno di gioco, dall’altro la dirigenza bianconera che nelle parole di Arrivabene ha da sempre fatto intendere che il posto alla Juve va guadagnato sul campo e che non è più tempo di contratti faraonici o di giocatori giostrati dai loro procuratori. 
Rispetto a qualche mese fa il clima sembra più disteso ma la Juve deve fare i conti anche con le numerosi pretendenti del numero 10 argentino, prima tra tutte l’Inter

Marotta, che ha sempre stimato l’attaccante, avrebbe pronta un’offerta di 7.5 mln di euro a stagione per strapparlo agli acerrimi nemici bianconeri. Cherubini e si suoi risponderebbero con 7mln a stagione più bonus e con il rapporto, lavorativo e non, che ormai lega le parti da ben 7 anni. 

E se si sa “al cuor non si comanda” non resta che capire, si spera una volta per tutte, cosa dica il cuore di Dybala: restare alla Juve anche con un ingaggio inferiore o cambiare club? 

PER IL SOSTITUTO SI GUARDA IN SERIE A 

I vari tentennamenti sul rinnovo hanno ovviamente aperto varie porte per la ricerca di un degno sostituto della Joya. I dirigenti bianconeri infatti, come riportato questa mattina dai colleghi di TuttoSport, in caso di fumata nera non si limiteranno a Dusan Vlahovic in attacco. 

Da un lato sono in contatto con l’Atletico Madrid per confermare Alvaro Morata, in rete anche ieri sera contro lo Spezia, che ormai ha ritrovato grinta e goal grazie alla vicinanza di Vlahovic. I bianconeri puntano però ad uno sconto sui 35 mln previsti per il riscatto consapevoli che la pista Barcellona e il richiamo dell’amico Xavi sono sempre in agguato.

Dall’altro lato sembrano continuare i contatti per Giacomo Raspadori del Sassuolo. Il giovane emiliano classe 2000, a segno anche contro il Venezia nell’ultimo successo dei neroverdi in campionato, sta scalando le posizioni nelle preferenze di Cherubini. 

Le trattative tra Juventus e Sassuolo sono sempre state positive per i bianconeri e quindi la pista è calda.