• Tempo di lettura:2Minuti

Il piccolo fenomeno argentino Julian Alvarez ha firmato un contratto quinquennale con il Manchester City. Troppo forte la voglia di Inghilterra per il giovanissimo attaccante, 21 anni il 31 gennaio, e troppo forte il fascino di Guardiola per resistergli. Alvarez era stato accostato a più squadre italiane, dal Milan alla Fiorentina, passando per Juve (che poi ha virato su Vlahovic) e Inter.

Il classe 2001 è stato autore di una stagione a dir poco fenomenale con il River: 46 presenze totali condite da 24 reti e 15 assist. Una “doppia doppia” che non è passata inosservata e che ha acceso i fari di tutta Europa sulle sue prestazioni. Sui timidi tentativi delle italiane si è abbattuto il City campione d’Inghilterra che ha chiuso la trattativa in meno di 24 ore, acquisendo il baby-prodigio per la modica cifra, è il caso di dirlo, di 18 milioni di sterline, al cambio circa 25 milioni di euro. Il ragazzo resterà in Argentina fino a giugno, per poi trasferirsi in pianta stabile in Inghilterra.

Il tempo dirà se i Citizens hanno trovato in Alvarez il nuovo Aguero. La sua capacità realizzativa e di servire assist tende ad assomigliare a quella dello sfortunato Kun, costretto pochi mesi fa a dare l’addio al calcio per problemi cardiaci. Aguero resta il miglior marcatore del Manchester City e se Julian Alvarez riuscisse soltanto a farlo “rivivere” nel cuore dei tifosi Blues, sarebbe un grande traguardo.

Seguici anche su Per Sempre News!