• Tempo di lettura:2Minuti

Sette reti in cinque incontri tra campionato e competizioni europee, questo piccolo record unisce i due attaccanti.

Victor Osimhen, nigeriano alla seconda stagione nel Napoli, sta mostrando per intero il suo valore, esaltato dal sistema di gioco del tecnico Spalletti in cui può giocare da punta centrale sfruttando appieno le sue doti di velocità e potenza. Ieri sera, nonostante la sconfitta casalinga in Europa League ad opera dello Spartak Mosca, ha realizzato la rete del 2 a 3 con cui il Napoli ha perso dopo aver giocato per oltre un ora in inferiorità numerica causa l’espulsione di Mario Rui.

Più anziano ed esperto l’attaccante francese del Real Madrid che si conferma ancora tra i migliori nel suo ruolo.

Osimhen, cresciuto calcisticamente in Nigeria, esordisce in Europa nel Wolfsburg in Bundesliga appena maggiorenne ma non trova molto spazio e viene ceduto alla squadra belga del Charleroi dove realizza 12 reti in 25 partite disputate; considerando la pandemia e l’interruzione del campionato.

La stagione successiva viene acquistato dai francesi del Lille con i quali si fa conoscere in Europa e dove in una stagione realizza 13 reti su 27 incontri disputati. Nell’estate 2020 viene acquistato dal Napoli per ben 70 milioni di euro risultando il giocatore più costoso della storia del club azzurro. Su 30 partite disputate nella scorsa stagione Osimhen, fortissimo anche di testa, realizza 10 reti.

Nella stagione da poco iniziata rimedia subito un espulsione nella prima giornata di campionato contro il Venezia, viene squalificato per una giornata, ma al rientro si fa notare nella prima giornata di Europa League dove realizza la doppietta del 2 a 2 a Leicester seguita dalla doppietta a Genova contro la Sampdoria ed il gol ad Udine.

Nel 4-3-3 di Spalletti l’attaccante nigeriano riesce ad esaltarsi e sicuramente nel corso della stagione Osimhen risulterà un giocatore molto prolifico, un giocatore di cui difficilmente si potrà fare a meno nel corso della lunghissima stagione tra campionato ed Europa.