Dopo vari tentativi di creare il nuovo stadio, la Roma potrebbe far suo lo stadio olimpico e ristrutturarlo

Dall’arrivo degli americani, la Roma ha avuto un solo progetto in testa: lo stadio nuovo e personale. Se all’inizio sembrava che tutto stesse filando per il verso giusto, ecco che sul più bello la strada è arrivata sempre più a chiudersi.

I nuovi proprietari, ovvero la famiglia Friedkin, hanno accantonato immediatamente l’idea del nuovo stadio. Troppo complicato per una città come Roma l’iter burocratico da dover affrontare. E si è rimasti quindi fermi allo stadio Olimpico.

Essendo che si tratti del secondo stadio più grande d’Italia dopo il Meazza di Milano, sembrerebbe che la dirigenza giallorossa abbia in mente un piano del tutto nuovo per poter avere uno stadio di proprietà del club: comprare lo stadio.

Oggi lo stadio appartiene al Comune di Roma, e lo è da quando è stato costruito. Infatti a voler presentare l’impianto come uno degli stadi che potessero ospitare l’Europeo in corso è stata proprio la sindaca Virginia Raggi insieme al resto del comune capitolino.

I Friedkin dovrebbero quindi trattare con il comune di Roma per comprare l’impianto e far “sloggiare” i cugini laziali che però si ritroverebbero senza un adeguato impianto sportivo.

Per ora resta solo un’idea, ma se la Lazio dovesse trovare uno stadio e il comune dovesse acconsentire alla vendita dell’impianto, allora la Roma, una volta comprato l’Olimpico, non dovrebbe far altro che ristrutturarlo in stile giallorosso al 100%.

Un’impresa che costerebbe moltissimi soldi, ma che forse una società come l’AS Roma sarebbe disposta ad investire per la gioia dei tifosi.

Seguici anche su www.persemprenews.it