• Tempo di lettura:2Minuti

Noa Lang, esterno olandese classe ’99, si è detto pronto al grande salto in una big. Il Milan, che lo monitora da tempo, è pronto all’assalto.

Arrivi e addii– Il campionato ha decretato il Milan la miglior formazione della stagione ’21/’22, ma nonostante ciò diversi sono stati i problemi evidenziati. Tra questi ci sono gli esterni destri: nessuno tra Castillejo, Saelemaekers e Messias ha saputo dare il dovuto apporto offensivo. In tre han segnato 6 gol (rispettivamente 0, 1 e 5 reti), e regalato 5 assist (0, 3 e 2). Numeri non proprio soddisfacenti, se si considera che dall’altra parte il solo Leao ha fatto 11 gol e 8 assist. Serve un nuovo esterno destro dunque, e Maldini lo ha cercato in terra olandese. Con Castillejo pronto a raggiungere Gattuso a Valencia, Saelemaekers sacrificabile in caso arrivasse un nuovo giocatore, rimarrebbe il solo Messias, probabilmente a fare il sostituto.

Noa Lang– A soli 22 anni si è dimostrato uno dei protagonisti del campionato belga, salendo in cattedra con 11 assist e 7 gol. L’ultima rete l’ha segnata proprio la scorsa partita, in un Olanda Galles finito 3-2. In esso il giocatore ha mostrato tutte le sue caratteristiche: velocità, agilità, dribbling nello stretto e finalizzazione. Per questo i Rossoneri lo hanno messo nel loro mirino, è un giovane che se dovesse esplodere, come ha fatto Rafa Leao, potrebbe regalare grosse soddisfazioni. A ciò si aggiungono le parole del giocatore: “Il Club Bruges è il club che amo al 100%, ma insieme abbiamo concordato sul fatto che sia giunto per me il momento di andare a giocare in un top club”. Insomma, Lang è pronto a un grande palcoscenico.

Passo indietro– Attenzione però, l’accordo con il Milan non è ancora concluso. “Per ora non c’è accordo con il Milan o altri club -dice- non so da dove arrivino queste notizie. L’accordo con il Bruges è che deve arrivare un’offerta, su questo entrambe le parti sono d’accordo. Voglio continuare a crescere e quindi devo fare un passo in avanti. Se dovrò restare al Bruges, lo farò con tutto il mio amore. Amo il club e darò sempre il 100%”. Nulla è sicuro sul suo futuro, le porte rossonere non sono di certo chiuse, anzi, restano ben aperte, ma serve un’offerta congrua alle richieste del Brugge.