• Tempo di lettura:3Minuti

Kristjan Asllani è ufficialmente un giocatore dell’Inter. Il centrocampista dell’Empoli è un classe 2002 e ha un grande avvenire da poter sviluppare. Può giocare in tutte le posizioni partendo dalla mediana e terminando alla trequarti, anche se il ruolo più congeniale è quello di regista basso o mediano. Nella scorsa stagione ha giocato 26 partite tra campionato e Coppa Italia realizzando 1 gol e 2 assist. Ecco il comunicato del club dell’Inter: “I viaggi sono spesso porte sul futuro. Ti aprono orizzonti, disegnano nuovi scenari. Quando aveva due anni Kristjan Asllani, nato nel 2002, ha percorso il primo, grande viaggio della sua vita. Quello che l’ha portato, assieme alla sua famiglia, da Elbasan, Albania, a Buti, Toscana, provincia di Pisa. Qui, in questo piccolo paesino, Kristjan affonda le sue radici, rese così evidenti da quella sua parlata inconfondibile, tipicamente toscana. Cresce con il pallone, non se ne stacca mai. Come il protagonista di un famoso cartone animato, Kristjan vive letteralmente portandosi dietro una palla. Una simbiosi totale che lo porta, a cinque anni, a fare l’ingresso nella Butese”.

Foto Twitter account Sabah Spor

“Si dice di tanti talenti: ha qualcosa di speciale. Ma quello che da subito colpisce gli allenatori di Kristjan è quella sua capacità di trattare il pallone come nessun altro. Un’educazione figlia di un contatto continuo, una cura smisurata. Trovare un ambidestro puro non è fatto usuale, ma Kristjan lo era già a tutti gli effetti fin dalle prime squadre giovanili, quando sbalordiva tutti calciando un corner con il destro, l’altro con il sinistro. Prima, nel gennaio 2021, era già arrivato il debutto in prima squadra, in Coppa Italia, contro il Napoli. Strada segnata: il 2021/22 è l’anno della consacrazione. Kristjan inizia n Primavera: segna anche 3 gol in Youth League, poi si trasferisce stabilmente in Prima Squadra, grazie alla fiducia che Aurelio Andreazzoli ripone in lui. La sua seconda partita da titolare con l’Empoli arriva in Coppa Italia, proprio contro l’Inter, quando serve un assist a Bajrami. Diventa un perno del centrocampo dei toscani e, ennesimo incrocio, trova il suo primo gol in Serie A a San Siro, in Inter-Empoli. Controllo da applausi e gol, prima della rimonta nerazzurra. La data di nascita, le sfide con la Primavera, gli assist, il gol. Ora le strade di Asllani e dell’Inter si uniscono. Kristjan diventa il secondo giocatore albanese della storia nerazzurra, dopo Manaj. Ha già debuttato con la nazionale albanese. È nato con il pallone tra i piedi, continuerà a coccolarlo con grande cura, vestendo la nostra maglia”.