• Tempo di lettura:1Minuto

E’ la stessa società Atalanta che ha dato l’annuncio dell’operazione di Carnesecchi. Il portiere classe 2000 si è sottoposto ad un’artroscopia di spalla sinistra per capsuloplastica. Il comunicato ufficiale riporta la buona riuscita dell’intervento.

Il portiere comincerà da subito la riabilitazione che lo riporterà in campo, ma i tempi di reinserimento si prospettano lunghi. Ad oggi le tempistiche di recupero si stimano dai 3 ai 4 mesi. Tra Serie A e coppe saranno almeno 13 i match che sarà costretto a non disputare, senza contare gli impegni con gli azzurrini.

Non la situazione ideale per l’estremo difensore, oggetto di mercato che ha fatto gola a molte squadre. Nell’ultimo mese su di lui si era fatto sentire l’interessamento concreto della Lazio. L’Atalanta per il portiere dell’Under 21 azzurra chiede 15 milioni di euro senza sconti, una cifra non irrisoria per un debuttante nella massima serie.

L’operazione e la conseguente riabilitazione rischiano di rallentare la sua uscita dalla società di Bergamo. Nonostante questo, però, i biancocelesti sembrerebbero ancora convinti nel concretizzare l’affare. In caso contrario le voci di mercato danno un forte interesse su Guglielmo Vicario, estremo difensore in forza all’Empoli, che ha disputato un’ottima stagione.