• Tempo di lettura:2Minuti

Dopo Lukaku l’Inter si muove per la difesa in questo calciomercato. Skriniar verso la Francia, in arrivo Bremer.

Da Milano a Parigi– Il Psg ha offerto 60 milioni più bonus per Milan Skriniar. Il difensore è intenzionato a partire, lasciando così i Nerazzurri dopo 5 stagioni, un campionato italiano, una supercoppa italiana e una coppa Italia. 215 presenze e 11 gol, per l’Inter non sarà facile sostituirlo dopo che per così tanti anni è stato una colonna portante. Con i bonus la cifra dovrebbe raggiungere 65-70 milioni, accontentando Marotta e la dirigenza, che inizialmente chiedeva 80 milioni. La società comunque sa che non può tirare troppo la corda per due motivi: il primo è che servono soldi e uno tra Bastoni e Skriniar deve dunque partire; il secondo è che a Skriniar manca un solo anno di contratto e non vuole rinnovare. Perdere a 0 Milan sarebbe un peccato visto quanto offrono i parigini.

Bremer– Ma il sostituto è già sul taccuino di Marotta: Bremer del Torino. Cairo chiede 40 milioni, ma l’Inter non vuole spenderne più di 25-30. Quest’anno è stato uno dei migliori difensori in Serie A, se non il migliore. 25 anni, 2 in meno di Skriniar, e un ottimo potenziale. Al Torino ha già giocato nella difesa a 3, nel ruolo di Skriniar, dovrebbe inserirsi perfettamente nello schema di Inzaghi. Difensore veloce, ottimo nel marcare a uomo grazie al pressing asfissiante, questa stagione non ha avuto problemi a marcare un attaccante come Vlahovic.

L’operazione– Le trattive, se la vendita di Skriniar e l’acquisto di Bremer dovessero andare in porto, sarebbero un’operazione sicuramente positiva, sia dal punto di vista del bilancio (30-40 milioni di profitto) sia per quanto riguarda l’età di Bremer. Ovviamente una stagione top del brasiliano non lo colloca sullo stesso livello dello sloveno, ma le speranze poste su Bremer possono essere ben ripagate.