• Tempo di lettura:2Minuti

Prende piede l’ipotesi di un ritorno di Romelu Lukaku al Chelsea. Gli inglesi, campioni d’Europa in carica, puntano sul ritorno del belga per potersi confermare in Champions.

L’accordo con il calciatore c’è e i Blues devono salire fino a 130 milioni affinché l’affare possa chiudersi. Non è stato Lukaku a spingere per la cessione, ma l’offerta, superiore ai 100 milioni, era obiettivamente irrifiutabile. L’Inter non può naturalmente permettersi di resistere a certe cifre.

La situazione debitoria dell’Inter rimane seria nonostante la cessione di Hakimi. Quest’ultima ha consentito di mantenere un gran parte la continuità aziendale. Una continuità aziendale da preservare causa perdite ingenti di Suning. Nerazzurri che, però, potranno investire buona parte dei soldi.

Il primo sostituito che viene in mente è sicuramente Dusan Vlahovic. Il centravanti della Fiorentina, che ha raggiunto la soglia dei 20 gol nell’ultima stagione, viene valutato 70 milioni da Rocco Commisso. Il patron viola, considerato il cash fresco che avrebbe l’Inter, sarebbe poco propenso a sconti. In questo caso l’ingaggio non sarebbe un problema.

In Serie A i sostituti validi e acquistabili sarebbero ben pochi. Dzeko, classe ’86 in decisa fase calante, non può certamente essere il sostituto del belga. Un suo ipotetico arrivo andrebbe esclusivamente visto nell’ottica dell’integrazione del reparto offensivo. Duvan Zapata, classe ’91, sarebbe l’attaccante che, per caratteristiche, si avvicina più al belga. Per strapparlo all’Atalanta servirebbe una cifra vicina ai 40 milioni di euro. Il dubbio principale è legato ai 30 anni, ma è una trattativa plausibile.

Per Belotti vale il discorso di Dzeko, anche se il Gallo ha 7 anni in meno. Il centravanti del Toro non può che essere un’alternativa ai titolari. Giacomo Raspadori sarebbe invece stato il sostituto di Lautaro Martinez.

Guardando all’estero, si può pensare ad Alexandre Lacazette, in bilico all’Arsenal. Il francese, 30 anni, ha caratteristiche diverse ma è affidabile sotto porta. Anche in questo caso il dubbio è legato all’età. Il discorso ammortamento incide inevitabilmente.

Maxi Gomez è un calciatore interessante, ma l’Inter deve sostituire un attaccante dominante come Lukaku. Gabriel Jesus ha caratteristiche troppo diverse per essere preso in considerazione. Così come non è plausibile l’inserimento di Tammy Abraham nella trattativa.

Seguici su Per Sempre News!