• Tempo di lettura:2Minuti

Ismaël Bennacer, centrocampista attualmente in forza all’Empoli, ha destato l’attenzione di diversi club, tra cui il Milan, che si è assicurato le prestazioni del giocatore per la prossima stagione. L’algerino è vicino a firmare un contratto di cinque anni con i rossoneri, del valore di 1 milione a stagione o poco più.

Bennacer ha vinto la Coppa d’Africa da protagonista, mettendo in mostra doti da centrocampista di grande spessore. Come ciliegina sulla torta, è stato insignito del premio di miglior giocatore della competizione. Vista la concorrenza e i tanti grandissimi giocatori che militano nelle nazionali africane, si tratta di un riconoscimento assolutamente ragguardevole.

Da sottolineare la giovanissima età del calciatore, appena ventunenne, e quindi gli ampi margini di miglioramento che può fare a livello qualitativo. Ora che è finita la competizione il suo prezzo sarebbe potuto addirittura raddoppiare: quindi, onore alla velocità che ha avuto il Milan nel compiere l’acquisto.

Dotato di ottima tecnica di base, rientra nella cerchia di giocatori che Maldini e Boban vogliono regalare a Giampaolo per alzare il livello di qualità medio della squadra. Mancino naturale, elegante nei movimenti e preciso nei passaggi, potrebbe giocare come mediano davanti alla difesa, puro filtro di centrocampo, interdizione e regia in un giocatore solo.

Bennacer trascinato l’Empoli di Andreazzoli dalla Serie B alla promozione nel campionato maggiore, dettando i ritmi del gioco. 72 presenze in due anni nella formazione toscana, dati che evidenziano la sua centralità ed importanza a livello tattico.

Nonostante non abbia timbrato quasi mai il tabellino del gol, non significa che sia inoffensivo nella zona di centrocampo avversaria, dove spesso confonde i difensori e dà il via ad azioni pericolose.

Per rendere l’idea, riportiamo alcune statistiche del centrocampista.

Ismael Bennacer – Serie A 18/19:

✅37 partite
✅5 assist
✅58 passaggi effettuati in 90 minuti
✅87% precisione passaggi
✅2,9 tackle vinti in 90
✅1,7 intercettazioni in 90 minuti
✅1 passaggio chiave in 90 minuti
✅2 uno contro uno riusciti in 90 minuti

Mai lasciarsi ingannare dalle semplici statistiche: il nativo di Arles incarna le caratteristiche principali del numero 10, fermo restando che gli manca ancora la capacità di essere leader. Certamente avrà tempo per imparare e colmare tutte le lacune della sua giovane esperienza calcistica alla corte di Giampaolo, maestro nell’esaltare le giovani promesse.

 

Andrea Lico