• Tempo di lettura:2Minuti

La Fiorentina è al lavoro per preparare il dopo Vlahovic. La società gigliata avrebbe messo nel mirino 4 bomber per sostituire l’attaccante serbo. L’obiettivo numero uno porta al nome di Borja Mayoral attualmente in prestito alla Roma dal Real Madrid. L’attaccante spagnolo è ai margini nella squadra giallorossa, chiuso dagli arrivi di Abraham e Shomurodov, nonostante nella passata stagione abbia dimostrato di avere qualità e un buon feeling con il gol mettendo a segno 17 reti. Il Real Madrid valuta l’attaccante 15 milioni di euro e vorrebbe cederlo a titolo definitivo. I viola spingono per un prestito con diritto di riscatto. Il buon rapporto tra i due club e la voglia dello spagnolo di rimettersi in gioco ( a Firenze ritroverebbe Alvaro Odriozola, connazionale ed ex compagno di squadra al Real Madrid) possono agevolare il buon esito della trattativa.

Un altro nome caldo è quello di Julian Alvarez, classe 2000, attaccante argentino scuola River Plate, paragonato in patria a Lautaro Martinez e Carlos Tevez. Protagonista nel torneo di clausura con 15 reti segnate in 16 presenze totali, l’attaccante argentino ha attirato le attenzioni di molti club europei. La Fiorentina può vantare ottimi rapporti con il manager Fernando Hidalgo, già procuratore del d.s. viola Burdisso. Il suo contratto scade nel dicembre 2022 e il River gli ha proposto un rinnovo fino al 2024 ma Alvarez non ha accettato. Il costo del suo cartellino si aggira sui 20-25 milioni.

Terzo nome sul taccuino di Commisso è Andrea Belotti. Il Gallo è in ‘odore’ di separazione dal Torino dopo 7 anni in Piemonte, ha rifiutato un ricco rinnovo contrattuale proposto dal Presidente Cairo (3,3 milioni di euro netti più 1,5 milioni di bonus alla firma). Le ambizioni del club viola e il gioco offensivo di Vincenzo Italiano possono fare breccia nel cuore del Gallo.

Infine Lorenzo Lucca. Il bomber del Pisa, autore di un inizio di stagione esaltante è finito nel mirino delle big italiane. L’idea della dirigenza viola sarebbe quella di acquistare il giovane centravanti a gennaio e lasciarlo a Pisa fino a fine stagione e avere dall’anno prossimo il dopo Vlahovic a disposizione.