• Tempo di lettura:2Minuti

FIORENTINA CHIESA SITUAZIONE – Federico Chiesa continua a far parlare di sé: a tenere banco è il suo futuro, in bilico tra la permanenza alla Fiorentina e la cessione ad un grande club. Repubblica Firenze scrive che la società, indipendentemente dalla proprietà, si vedrà con il giocatore dopo gli impegni con la nazionale l’8 e l’11 giugno. Il talento classe ’97 piace soprattutto all’Inter: il nuovo tecnico Antonio Conte infatti, lo ha già messo nella lista degli acquisti. In seconda fila la Juventus.

I Della Valle contano di incassare circa 70 milioni di euro per Federico Chiesa. Le società italiane fino a questo momento hanno messo sul piatto cifre inferiori, arricchite da contropartite tecniche più o meno gradite alla società viola.

 

Chiesa-Inter: la Fiorentina vuole Pinamonti

I nerazzurri hanno più di qualche giocatore che potrebbe fare al caso della Viola. I dirigenti nerazzurri proveranno ad inserire nella trattativa i cartellini del centrocampista Gagliardini e magari dell’esterno d’attacco Karamoh che potrebbero piacere a Montella (sempre che l’ex tecnico del Milan venga confermato). Ma quest’aspettativa è condivisa solo in parte, semmai a Firenze sarebbe più gradito Andrea Pinamonti, il goleador dell’Italia Under 20, di rientro a Milano dal prestito al Frosinone. Ma anche questa opzione appare difficile, visto che anche il giovane attaccante potrebbe rientrare nei piani di Conte.

Capitolo Juve: Orsolini e Kean idee difficili

Per quanto riguarda la Juventus, invece, l’assalto a Federico, come scrive La Gazzetta dello Sport, è legato al destino di Douglas Costa. Anche i bianconeri vorrebbero inserire alcune contropartite tecniche nell’affare. Alla Fiorentina piace Mandragora (su cui la Juve ha un diritto di ‘recompra’ dall’Udinese nel 2020 per 24 milioni), ma è chiaro che a queste condizioni è difficilissimo che il centrocampista dell’Under 21 rientri in questo affare. Sarebbe più agevole per i campioni d’Italia girare ai viola Orsolini, destinato ad essere riscattato dal Bologna. Ma in questo caso l’esterno marchigiano ha espresso i suoi dubbi su questa soluzione. Allo stesso modo è difficile credere che sia Moise Kean a finire a Firenze.

 

Dal nostro partner, Europa calcio