• Tempo di lettura:2Minuti

Il Rennes ha riportato un comunicato sul sito della società in cui comunica le perplessità del rinvio della gara contro il Tottenham.

A causa di positività nel gruppo squadra del Tottenham Hotspur, la partita tra i londinesi e il Rennes di Conference League non si giocherà più giovedì 9 dicembre e il Rennes ha immediatamente chiesto spiegazioni con una nota sul sito del club francese.

“Successivamente a un comunicato pubblicato dal Tottenham alle ore 21 questo mercoledì, lo Stade de Rennais FC tiene a precisare i fatti seguenti. In seguito a una videoconferenza che si è tenuta alle ore 19,45 tra i rappresentanti della UEFA, del Tottenham e del Rennes, la direttrice calcistica degli Spurs a comunicato la sua intenzione di non giocare la partita di UEFA Europa Conference League di giovedì sera. Decisione unilaterale che non è stata assolutamente confermata dalla UEFA.

La rappresentante del Tottenham non ha voluto annunciare il numero dei suoi giocatori toccati dal COVID, nonostante la regola stipula che una partita deve essere giocato finché la squadra dispone di 13 giocatori di campo e di un portiere.

Ha argomentato una decisione delle autorità inglesi senza avanzare il giusto documento ufficiale. La partita non è stata ufficialmente annullata dalla UEFA, lo Stade de Rennais FC ha mantenuto la sua decisone di giocare.

In merito a questa <<nebbia londinese>>, il Rennes si riserva il diritto di avvisare la UEFA. Questa mancanza di fair-play è d’altronde più sfacciata visto che il Tottenham aveva confermato per mail la tenuta di gioco della partita a inizio pomeriggio prima di prevenire il Rennes della sua intenzione di non giocare subito dopo il suo atterraggio a Londra”.

Se la partita non si giocherà dovrà essere segnalato quanto prima dalla UEFA che per regolamento dovrà ricevere dal Tottenham il documento in cui si attesta il numero di positivi in squadra.

Seguici anche su www.persemprenews.it