• Tempo di lettura:2Minuti

Continua l’esodo degli esuberi verso la Turchia: dopo Pjanic al Besiktas adesso è il turno di Diawara che, secondo quanto riportato da Sky Sport, avrebbe trovato un accordo con il Galatasaray. La finestra di mercato in Turchia chiude domani 8 settembre; la “Süper Lig” è il campionato, tra quelli che hanno il mercato aperto, con maggiore fascino per i giocatori in uscita.

Pjanic ha aperto la strada dopo aver strizzato l’occhio all’Italia per tutta l’estate. Diawara sarebbe l’ennesima uscita della Roma che, ad inizio sessione, aveva a libro paga addirittura 60 tesserati tra giocatori effettivamente in rosa, rientri dal prestito ed esuberi. Diawara avrebbe accettato dunque la destinazione Galatasaray, conscio di essere chiuso a centrocampo da Cristante, Veretout, Villar ed un eventuale arretramento di Lorenzo Pellegrini.

La Roma di Mourinho, che per stessa ammissione del tecnico ha dovuto fare un mercato di “reazione” agli eventi avversi, deve abbassare il tetto salariale, considerato ancora troppo alto in relazione alle entrate del club.

Il capolavoro di Tiago Pinto arriverebbe a definitivo compimento se riuscisse a piazzare anche Fazio e N’Zonzi, gli ultimi due “resistenti”. L’argentino non solo ha rifiutato tutte le offerte pervenute, ma ha anche minacciato la Roma di “mobbing” per avere il reintegro in rosa. Una soluzione molto difficile, smentita anche da Tiago Pinto in conferenza stampa. Mourinho vuole una rosa ristretta con cui lavorare e Fazio non rientra chiaramente nei piani dell’allenatore.

Anche N’Zonzi non è utile alla causa. Il francese oppone meno resistenza ma non è propenso ad una soluzione esotica quale potrebbe essere quella dell’Al Rayyan, unica squadra che pareggerebbe le condizioni contrattuali che il francese percepisce a Roma. Il campione del mondo vorrebbe tornare Oltralpe ma ha rifiutato la soluzione Marsiglia, anche in caso di svincolo a parametro zero.

Seguici anche su Per Sempre News!