• Tempo di lettura:2Minuti

Chiusa la trattativa per Samuele Ricci dall’Empoli che arriva a Torino in prestito oneroso con obbligo di riscatto fissato a 8 milioni più 2 di bonus (ieri sera è stato trovato l’accordo totale anche con l’entourage del calciatore che sarà a Torino nelle prossime ore per le visite mediche e firma del contratto) e individuato in Uros Kabic ala d’attacco classe 2004 di piede mancino il profilo giovane da inserire come trequartista ( tra oggi e domani è attesa la risposta definitiva del Vojvodina alla proposta granata di acquisto del cartellino per una cifra che si aggira sui 2,5 milioni di euro), gli sforzi della dirigenza granata si concentreranno ora sulla difesa.

Il Torino è in trattativa da giorni con il Frosinone per il difensore Federico Gatti. Considerata la folta concorrenza per il difensore ciociaro, ieri sera la dirigenza granata ha alzato l’offerta arrivando ad offrire al Frosinone 10 milioni totali: 7,5 milioni di euro più 2,5 di bonus con l’inserimento di premi agevoli da raggiungere. Di fatto l’offerta più alta recapitata al Frosinone che spera ancora in un inserimento da parte dell’Inter e del Napoli per far lievitare ulteriormente il prezzo (ma sia i nerazzurri che i partenopei non sono arrivati ad aprire una trattativa mentre il Sassuolo ha offerto 7 milioni di euro). La sensazione è che entro domani la trattativa potrebbe sbloccarsi positivamente anche se il buon esito è legato anche all’uscita di Armando Izzo. Il Torino ha trovato un accordo totale per la cessione del difensore alla Salernitana a titolo definitivo ma il giocatore non ha ancora dato l’ok. Resta da capire se il difensore classe 1992, ai margini del progetto granata, nelle prossime ore si convincerà e cambierà idea accettando il passaggio alla Salernitana dove troverebbe il suo ex compagno di squadra Simone Verdi e maggiore spazio per rilanciarsi.

Con l’eventuale arrivo di Gatti, il Torino chiuderebbe una campagna acquisti decisamente interessante caratterizzata da colpi importanti, di prospettiva seguendo le indicazioni di Juric e sgravando il bilancio di stipendi di giocatori ormai fuori dal progetto Torino come Rincon, Baselli, Verdi, probabilmente Izzo, senza escludere Linetty richiesto insistentemente da Giampaolo.