• Tempo di lettura:2Minuti

Maurizio Sarri lo ha detto nelle ultime dichiarazioni: se non parte nessuno non ci saranno neppure movimenti in entrata. Questo i tifosi della Lazio lo sanno bene, abituati alla coppia Lotito-Tare tutt’altro che impulsiva quando si parla di calciomercato. Ci si mette poi anche l’indice di liquidità per la società biancoceleste; così la squadra capitolina cerca di piazzare uno dei più grandi flop dei suoi ultimi dieci anni: Vedat Muriqi. Obiettivo numero uno piazzare il kosovaro, e incredibilmente una squadra sembra cercarlo con interesse.

Si parla infatti di un grande interessamento del CSKA Mosca, con il quale Igli Tare starebbe rifinendo gli ultimi dettagli per la trattativa in via di chiusura. Prestito oneroso a 2.5 milioni con diritto od obbligo (a determinate condizioni) fissato sugli 8. L’unico ostacolo sembra essere quello del calciatore però, il quale preferirebbe la destinazione Fenerbache, pista complicata.

Il sostituto del Pirata

Una cessione di questo tipo, sia chiaro, sarebbe oro colato per la Lazio. Alla fine del calciomercato manca poco, ma ci sarebbe il tempo di trovare un rimpiazzo che funga da vice-Immobile, ruolo di cui la squadra necessita assolutamente. Circola da qualche ora il nome di Gianluca Lapadula, attaccante del Benevento che conosciamo per le sue varie esperienze in A.

Di certo il giocatore sarebbe totalmente disposto a tornare nella Massima Serie, anche se probabilmente la Lazio cercherà una formula a prestito per lavorare bene nella prossima sessione di mercato estivo e trovare un degno compagno d’attacco di Ciro.

Molti ipotizzano anche in queste ultime due settimane una seconda operazione in caso di cessione di Muriqi: l’arrivo di un centrale di difesa. Per quanto riteniamo sia una pista piuttosto complicata, sembra essersi inserita nella trattativa un’altra variabile.

Anche Vavro nell’affare CSKA?

La variabile si chiama Denis Vavro. Un altro giocatore che ha convito poco e trovato sempre meno spazio con l’arrivo di mister Sarri. Risulta particolarmente lontana l’eventualità che la Lazio riesca nel vero e proprio colpo di piazzare anche lo slovacco a Mosca, ma non è l’unica. Si ipotizzano anche gli interessamenti di Rayo Vallecano in Spagna e dell’Huesca, club dove il centrale ha trascorso lo scorso anno in prestito.

Quello che è sicuro è che il calciomercato della Lazio, con le cessioni degli esuberi, entrerebbe nel vivo. Bisogna solo vedere se ci sarà il tempo di concludere tutto in quattordici giorni.

Seguiteci anche su www.persemprenews.it