• Tempo di lettura:2Minuti

Juventus che punta a rinforzarsi nella prossima sessione invernale di calciomercato. A centrocampo diversi i nomi fatti: da Zakaria a Tchouameni.

Entrata– La Juventus ha dimostrato più di qualche difficoltà finora. Con 18 punti in 12 partite si trovano a -14 dalla vetta, e sono ottavi in campionato. C’è bisogno di un cambiamento, e già si inizia a fare qualche nome per il prossimo calciomercato. Gli obbiettivi principali sono a centrocampo, dove, secondo Tuttosport e la Gazzetta, la Juve ha messo nel mirino Zakaria e Tchouameni. Il primo lo abbiamo visto ieri in azione contro l’Italia: 1,91 metri di mediano; dotato di un fisico pazzesco e di una mentalità difensiva niente male. Giocatore che in Germania si sta rivelando uno dei migliori, con 2 gol e 1 assist in 9 partite, e con una valutazione media di 6,78. Contratto in scadenza questo giugno, la Juve potrebbe prendersi un buon parametro 0. Ma occhio, perché molte squadre sono interessate allo svizzero, tra cui la Roma.

Piccolo francese– Ha soli 21 anni, ma ha già conquistato molte big europee. Tchouameni in estate era seguito dai bianconeri, che però hanno atteso troppo per il centrocampista francese. Il rischio ora è di un’asta al rialzo. Poco più piccolo di Zakaria, alto infatti 1,87 metri, ma tatticamente e difensivamente uguale. Anche lui media altissima, circa 7,21, a dimostrazione che nonostante l’età sappia fare dei partitoni. Ha un potenziale incredibile, ma per prenderlo servirà spendere, visto che il suo valore si aggira intorno ai 35 milioni di euro. Ma per far spazio a questi calciatori c’è bisogno di fare cassa e togliere qualche componente “di troppo” dalla rosa.

Uscita– Secondo quanto riporta tuttojuve.com, per il calciomercato in uscita dei bianconeri ci sarebbero Kulusevski, Rabiot e Ramsey. È evidente come Agnelli non sia contento del calo dello svedese, mentre ritiene troppo alti gli ingaggi del francese e del gallese (di base 7 milioni per entrambi, ma il francese ha anche 2 milioni di bonus). Inoltre, se dovesse arrivare un’offerta superiore ai 30 milioni, potrebbe partire anche McKennie. La Juve non a caso ha bisogno di fare soldi se vuole rinforzarsi, e certe cessioni, valutando il rapporto tra stipendio e apporto dato, sono quasi obbligatorie.