• Tempo di lettura:1Minuto

Intevenuto a tuttocagliari.net, il DS del Cagliari Capozucca ha affrontato il mercato dei rossoblu soffermandosi in particolare su Joao Pedro. Il dirigente ha candidamente ammesso che per quanto amore possa provare per Cagliari, la Serie B è un palcoscenico troppo stretto per il numero dieci, che ha ormai raggiunto una dimensione diversa da quella che il palcoscenico sardo può offrirgli.

Joao Pedro? Ha un solo anno di contratto. Ha mercato, ma ha anche dei costi. E’ pure arrivato in Nazionale, perciò è normale che abbia un certo valore. In Serie B non può giocare, ed è giusto che possa andare per la propria strada”

Joao Pedro è dunque ufficialmente sul mercato anche per lo stesso Capozucca, che può far poco per trattenerlo. Il Cagliari vorrà monetizzare al massimo la sua cessione e la Fiorentina di Commisso ha già bussato alla porta, cercando di anticipare la concorrenza.

Il DS racconta i sette anni di legame professionale con Joao Pedro svelando un curioso retroscena: “Quando arrivai io sette anni fa aveva le valigie pronte, non era apprezzato da nessuno, ma io mi puntai affinché rimanesse”