• Tempo di lettura:2Minuti

Bruno Fernandes è arrivato all’Old Trafford con un benvenuto da fanfara due anni fa. Il Manchester United ha sborsato inizialmente 47 milioni di sterline per portarlo lontano dallo Sporting Lisbona. Il 27enne, ex Novara e Udinese, ha tenuto fede alle aspettative e fatto sfracelli in Inghilterra.

Ha collezionato ben otto gol e sette assist in sole 14 partite di Premier League nella seconda metà della stagione 2019/20 dopo essere arrivato alla squadra a fine gennaio. Nella sua prima stagione completa nel nord dell’Inghilterra, Fernandes ha segnato l’incredibile cifra di 28 gol e 21 assist in tutte le competizioni. Ad inizio stagione ha ripreso da dove aveva interrotto segnando una tripletta nel 5-1 del Leeds United nel weekend di apertura della stagione.

Bruno Fernandes

Divenuto il punto di riferimento del Manchester United, ultimamente Bruno Fernandes è stato avvicinato al clamoroso trasferimento al Barcellona. La sua “produzione” è infatti notevolmente diminuita da quando Cristiano Ronaldo è tornato allo United. Da agosto in poi Fernandes ha segnato solo due gol e contribuito con tre assist in Premier League da quando il suo connazionale è tornato a vestire la maglia dei Red Devils.

Il talentuoso giocatore ha accumulato sei assist in cinque partite della fase a gironi di Champions League prima di Natale. La sua forma in casa è sicuramente motivo di preoccupazione per l’allenatore ad interim Ralf Rangnick. Con l’andamento travagliato dello United durante l’autunno, ci sono state tante voci di malcontento nella rosa dei Red Devils, con particolare riferimento ad attriti tra CR7 e Bruno Fernandes. Il tabloid portoghese SPORT TV ha recentemente riferito che il trequartista potrebbe essere ben disposto a giocare al Camp Nou, mentre i suoi agenti tentano di concordare un trasferimento già in questa finestra di gennaio.

Seguici anche su Per Sempre News!