• Tempo di lettura:2Minuti

Si stanno susseguendo le voci di un possibile approdo di Arthur Melo alla Roma. Il classe ’96 brasiliano sarebbe potuto essere inserito nell’affare Zaniolo secondo alcuni rumour. La realtà è tuttavia diversa.

Zaniolo guadagna meno di due milioni mentre l’ex Barcellona ne percepisce ben cinque. Che Zaniolo lasci la Roma è possibile. La Juve ha per ora altre priorità. Allegri conta di avere come calciatori “creativi” Chiesa e Di Maria.

Pertanto la possibilità è che il brasiliano possa approdare in giallorosso in un affare separato. Il problema è che, per non registrare una minusvalenza a bilancio, la Juve dovrebbe cedere Arthur per circa 40 milioni di euro. Al momento dello scambio con Pjanic, i due furono valutati circa 70 milioni di euro.

A quel punto entrerebbero in gioco degli artifizi. Tecniche ampiamente utilizzate nel calcio per far quadrare i bilanci. Un prestito annuale o biennale con obbligo è una possibilità. L’altra possibilità è data dall’inserimento di un giovane, naturalmente ipervalutato.

La trattativa è comunque allo stato embrionale. Mourinho apprezza il calciatore e lo vede come un tassello di rilievo per il restyling del centrocampo. Il modulo da utilizzare è un rebus. Tuttavia, che sia 3421 o 4231 cambierà poco: Pellegrini giocherà come vertice alto. Servono pertanto due calciatori davanti alla difesa.

Arthur risponde all’identikit di regista/volante, a cui dovrà essere affiancato un calciatore più fisico. I calciatori seguiti dai giallorossi sono tanti. Si parla di Douglas Luiz, ma anche di Sabitzer e De Paul. Certamente il reparto sarà rafforzato e Arthur è uno degli obiettivi principali di Mourinho. Affare, come detto, slegato da Zaniolo. Un approdo di quest’ultimo alla Juve è improbabile. La permanenza non è certa ma la Roma gli ha intanto offerto il rinnovo…