Napoli, quale centrocampo?

Il Napoli è pronto a rinforzare il centrocampo, reparto corto da gennaio. Elmas è in via di definizione

Il Napoli sta conducendo una campagna acquisti che segna un’inversione di tendenza rispetto alle precedenti. Ancora più di quello dell’estate 2013, questo calciomercato è in grande stile, in quanto sono stati portati a termine colpi importantissimi senza la grande cessione.

Il reparto più interessante sarà il centrocampo, viste anche le polemiche a seguito della scellerata scelta di rimanere con quattro elementi nel reparto a gennaio. Il tutto dipenderà dal modulo che Ancelotti vorrà utilizzare. Al momento è impossibile sbilanciarsi, considerando che il tecnico di Reggiolo non è fissato con un solo schieramento.

L’idea è che in rosa saranno previsti cinque centrocampisti più James, che può fungere sia da mezzala che da trequartista o anche esterno. Pertanto, oltre a Zielinski e Fabian Ruiz, confermatissimi, resta da vedere se Allan rimarrà o vi saranno offerte irrinunciabili. Il brasiliano dovrà azzerare tutto in caso di permanenza. Il suo mancato passaggio al PSG lo scorso gennaio ha avuto certamente strascichi sul suo rendimento.

Gli azzurri stanno intanto chiudendo per il classe ’99 del Fenerbahçe Elmas, elemento giovanissimo ma che ha già assaggiato certi palcoscenici. Elmas è stato in procinto di passare all’Atletico Madrid. In molti vedono un Rog 2, ma il macedone sembra sicuramente più disciplinato tatticamente. Il suo inserimento sarebbe comunque graduale, fermo restando che è un elemento di personalità e, oggettivamente, già pronto.

A proposito di Rog, Ancelotti lo sta valutando in ritiro ma è probabile la cessione. A quel punto, se rimarranno i tre titolari, con l’acquisto di Elmas, dovrebbe rimanere solo una slot. In rosa non esiste un alter ego di Allan e non lo è Elmas. Servirebbe pertanto un elemento dotato di spiccate doti difensive e bravo a interdire. Non che Fabian Ruiz non sappia difendere, ma lo spagnolo è sicuramente molto più adatto e pericoloso a giocate qualche metro più avanti, fermo restando il suo contributo difensivo.

Ancelotti ha grande possibilità di scelta in quanto James è impiegabile anche come mezzala. A quel punto, in partite o in frangenti in cui bisognerà attaccare, il colombiano potrebbe giocare da vertice alto di centrocampo (o mezzala) con Insigne (o chi per lui) e Callejon ai lati.

Nell’albero di Natale occuperebbe una delle due slot assieme ad Insigne (o chi per lui), fermo restando che sarebbe perfettamente in grado di ricoprire anche la posizione di trequartista. Nel vecchio 4-3-1-2 di Ancelotti, James sarebbe invece il classico trequartista dietro le due punte. In quel modulo andrebbe a nozze anche Elmas, capace di disimpegnare funzioni simili a quelle di Seedorf.

Tante soluzioni, quindi, per un Ancelotti che, dopo un’annata che oseremmo definire sperimentale, avrà quindi a disposizione una rosa molto vicina a quella che desiderava e, soprattutto, un centrocampo adatto al suo gioco.

Banner 300 x 250 – Caseificio – Post
Potrebbe piacerti anche