Chiarimento sulla clausola di Ancelotti

Sono rimbalzate notizie sul possibile esercizio di una clausola che avrebbe permesso al Napoli di risolvere il contratto con Ancelotti per poi prendere Gasperini

“Ancelotti andrà alla Juve perché lo ha chiesto Cristiano Ronaldo”. “Il Napoli è scontento di Ancelotti ed eserciterà la clausola, risolvendo il contratto e prendendo poi Gasperini”. Sono solo alcune delle voci rimbalzate in questi giorni circa un possibile addio del tecnico di Reggiolo al Napoli.

Voci che non hanno alcun fondamento. Carlo Ancelotti rimarrà al 101% sulla panchina del Napoli e il presidente De Laurentiis non ha avuto alcuna intenzione di dargli il benservito, in nessun momento. Allo stesso tempo, Ancelotti non ha mai pensato di andare via.

Ma, in concreto, cosa prevede questa clausola? Vi è una penale, che è solo a favore del club, il quale dovrebbe pagare un tot entro fine maggio per risolvere il contratto con il tecnico. L’importo, nel caso di Ancelotti, è pari a 500.000 euro. Inoltre, nel caso in cui non viene esercitata tale penale, il contratto continua in vigore. Il Napoli ha inoltre esercitato questa clausola che prevede il rinnovo automatico.

E c’è un dettaglio che sfugge a molti: il Napoli ha sempre applicato questa clausola ai suoi allenatori. Questa disposizione è standard nei contratti tra De Laurentiis e i tecnici del Napoli e fu già applicata ai tempi di Sarri, Benitez, Mazzarri, etc. Con buona pace delle speculazioni e delle notizie inventate di sana pianta, tra cui fantomatici contatti con Gasperini.

Potrebbe piacerti anche