I numeri disumani di Håland

Ieri abbiamo scritto un articolo su Ciro Immobile, spiegando la nostra posizione sull’attaccante della Lazio, ma tra i pochissimi attaccanti migliori di lui abbiamo annoverato Erling Håland.

Inserire un 19enne alla prima stagione da titolare tra i migliori attaccanti al mondo sarebbe pazzia, ma Håland sta sovvertendo qualsiasi status quo.

Il Borussia Dortmund oggi ha perso ma Håland ha timbrato il cartellino. Nelle prime quattro partite con la maglia dei giallonero, il norvegese ha già timbrato il cartellino ben 8 volte, con una media di un gol ogni 22 minuti! Il gigante classe 2000 aveva già segnato 28 gol in 22 partire con la maglia del Salisburgo in stagione?

Campionato austriaco facile? Lo affermava chi voleva sminuire il ragazzo, il quale ha segnato 8 gol in Champions e già 8 in Bundesliga, per un totale di 16 gol in 10 partite fuori dalla Bundesliga austriaca!

Tra gli altri record annoverati, Håland ha segnato in Champions League, Bundesliga tedesca e Coppa di Germania.

Scusate se ci siamo permessi di annoverarlo già tra i primissimi attaccanti al mondo, ma questo ragazzo è un fenomeno e rischia di giocare poco tempo nel BVB.

Potrebbe piacerti anche