La seconda semifinale di questo Euro2024 vede la sfida tra Olanda e Inghilterra: la vincitrice troverà la Spagna il 14 luglio nell’ultimo di questa competizione. Gli inglesi puntano al riscatto e aspirano a tornare in finale per provare ad alzare quel trofeo che, nella precedente edizione, gli è stato portato via ai calci di rigore dall’Italia. Primi minuti a buon ritmo, con entrambe le formazioni che non si tirano indietro e, anzi, puntano la porta avversaria, senza successo. Maggiore dominio territoriale della squadra di Southgate, ma i Tulipani coprono bene e disinnescano la manovra offensiva avversaria. In ripartenza al 7′ la sblocca poi Xavi Simons; rubata palla a Rice, s’invola verso la porta e dal limite dell’area in scivolata spara una cannonata sotto il sette.

L’Inghilterra accusa la rete dell’Olanda e tenta subito di riportare il risultato in parità. Occasione su punizione al 12′, ma gli inglesi falliscono nel concretizzare. Al 14′ Kane intercetta una pallone in area e tira, ma il pallone termina alto. L’attaccante lamenta un colpo di Dumfries al momento della conclusione, tanto che l’arbitro viene chiamato al VAR. Dopo il consulto viene assegnato il penalty e sul dischetto va proprio il centravanti che la mette all’angolino basso e segna l’1-1. Si riscatta l’olandese al 23′ quando impedisce la rete a Foden, bloccandone la conclusione sulla linea. Al 30′ di testa stacca e conclude di testa, ma la sfera si stampa sulla traversa. Un destino simile per Foden che, pochi minuti più tardi, va a scheggiare il palo.

Secondo tempo

Inizia la seconda frazione di questa semifinale tra Olanda e Inghilterra. Le due squadre sono ancora sul risultato di 1-1 e, a differenza del primo tempo, i ritmi appaiono decisamente più blandi in questi primi minuti. Lo spettacolo visto nei 45 minuti precedenti sembra un lontano ricordo, alla luce delle statistiche impietose di questa seconda frazione: 0 tiri giunti al 65′. Fiammata olandese subito dopo su punizione, con Pickford che in tuffo disinnesca da pochi metri. Rischia Bellingham al 71′ commettendo fallo, ma la dinamica dell’intervento lo grazia ed è solo giallo. Si tratta del secondo cartellino del match, dopo quello rimediato da Dumfries in occasione del rigore.

79′ vantaggio dell’Inghilterra con Saka, ma si alza la bandierina e l’Olanda può tirare un sospiro di sollievo. Mugugna lo stadio quando Southgate decide di togliere sia Foden che Kane per Palmer e Watkins. Occasione all’84’ per i Tulipani ma viene banalmente sciupata e diventa un nulla di fatto. Poca lucidità e concretezza sono gli attributi che caratterizzano questo secondo tempo, lontano parente del primo. Ma è proprio il neoentrato Watkins a segnare la rete del vantaggio allo scoccare del 90′; riceve il pallone in area, stop e tiro angolato rasoterra sul secondo palo. L’arbitro poco dopo fischia la fine e dunque la finale sarà Spagna-Inghilterra.