Fiorentina, attacco in costruzione: Lucca nel mirino, ma prima bisogna risolvere il caso Nzola

La Fiorentina continua a lavorare per rinforzare l’attacco in vista della prossima stagione. Dopo l’arrivo di Moise Kean, il club viola è alla ricerca di un altro centravanti per accontentare le richieste del nuovo allenatore Raffaele Palladino.

Tuttavia, prima di poter procedere con nuovi acquisti, la Fiorentina deve risolvere la questione legata a M’Bala Nzola. L’attaccante angolano non rientra nei piani della società e il suo agente, Giovanni Branchini, è al lavoro per trovare una nuova sistemazione al suo assistito.

Fiorentina, la cessione di Nzola bloccata dall’ingaggio

Lecce, Cagliari e Fenerbahce hanno mostrato interesse per Nzola, ma l’ingaggio elevato dell’attaccante (1,5 milioni di euro a stagione fino al 2027) rappresenta un ostacolo per le due squadre italiane. La Fiorentina vorrebbe cedere Nzola a titolo definitivo, ma non esclude l’ipotesi di un prestito oneroso con obbligo di riscatto.

Una volta risolta la questione Nzola, la Fiorentina potrà concentrarsi sull’acquisto di un nuovo centravanti. Il nome in cima alla lista dei desideri di Palladino è quello di Lorenzo Lucca, giovane attaccante dell’Udinese. Tuttavia, l’elevata valutazione del giocatore (20 milioni di euro) potrebbe rappresentare un ostacolo insormontabile per la Fiorentina.

Colpani sullo sfondo, seconda opzione se Lucca salta

Sullo sfondo rimane anche l’opzione Andrea Colpani, centrocampista del Monza che potrebbe aggiungere qualità alla rosa viola. Tuttavia, l’amministratore delegato del Monza, Adriano Galliani, ha smentito l’esistenza di trattative in corso con la Fiorentina per il giocatore.

Il calciomercato è ancora lungo e la Fiorentina ha tempo per costruire una squadra competitiva in vista della prossima stagione. La cessione di Nzola e l’acquisto di un nuovo centravanti rappresentano le priorità per il club viola in questa fase di mercato.