Sacchi: “L’Inter resta la più forte ma sono curioso di vedere cosa farà Thiago Motta”

L’ex allenatore Arrigo Sacchi ha rilasciato un’intervista ai microfoni de Il Messaggero in cui ha analizzato la prossima stagione di Serie A.
Ecco le sue dichiarazioni riportate da TMW:

”Nel campionato di Serie A ci sono cinque-sei squadre impostate in modo strategico e che fanno strategie in campo, per esempio sono curioso di vedere la Juve di Thiago Motta. Ma il nodo resta che giocano pochi italiani e ne paghiamo le conseguenze. Inzaghi? Lui è un tattico, lo si è visto in molteplici occasioni. Anche in partite che potevano andare meglio, come a Madrid contro l’Atletico in Champions.
Sullo Scudetto Sacchi ha poi aggiunto: “I soldi per allestire gli organici contano. Penso che tra l’Inter e le altre squadri ci sia ancora un’evidente differenza. Conte-Napoli? Antonio è forte, lo reputo un ragazzo d’oro. Dà la vita in tutto ciò che fa. Gli auguro davvero tutto il bene e il meglio possibile”.