zielinski rinnovo juve inter

Ieri l’Inter ha ufficializzato il primo acquisto della sessione estiva di mercato, Piotr Zielinski.
Il polacco, arrivato a parametro zero dal Napoli, si aggregherà subito al ritiro diretto da Simone Inzaghi, essendo già uscito da Euro 2024.
Il tecnico piacentino avrà modo di lavorare su Zielinski per farlo entrare al meglio nei meccanismi dell’Inter e del suo centrocampo strepitoso.

Il polacco è un centrocampista che ha un bel feeling con il gol: con il Napoli, le reti sono 51 in 364 partite.
Le doti fisiche e tecniche non mancano di certo: l’aspetto più problematico della carriera di Zielinski è la costanza.
In un reparto in cui la qualità non manca ma le reti su azione sì, tuttavia, Zielinski può rappresentare una validissima carta a disposizione di Simone Inzaghi.
L’ex Napoli, molto probabilmente, partirà dalla panchina, ma a livello tecnico sarà la migliore alternativa ai tre titolari Barella, Çalhanoğlu e Mkhitaryan.

Dei tre, proprio l’armeno sembra il compagno con cui Piotr dovrà lottare maggiormente per avere chances dal primo minuto.
Mkhitaryan, ormai, non è più giovanissimo e probabilmente non reggerà alla perfezione il nuovo, estenuante ritmo del prossimo calendario calcistico.
Con la nuova Champions League e il nuovo Mondiale per Club, si sforerà quota 50 partite stagionali: quasi sicuramente l’ex-Roma avrà bisogno di riposare in alcune partite, e qui entra in gioco Zielinski.

Il polacco non viene dalla stagione migliore della carriera, frutto anche del clima assurdo vissuto a Napoli nella scorsa stagione.
Ora, arrivato a Milano, Zielinski vuole mettersi in mostra in una delle piazze calcistiche più importanti al mondo.
Sarà compito di Simone Inzaghi mettere l’ex Napoli nelle condizioni migliori per esprimere al meglio le proprie potenzialità, in quell’organismo quasi perfetto che è stata l’Inter dello scorso anno.