Torino, Juric saluta con stile i granata: parole al miele dell’ex tecnico

Il Torino ha ufficializzato l’addio a Ivan Juric dopo 3 stagioni. Il croato ha dato tutto in questi anni a Torino e provato a dare grandi emozioni ai tifosi. Sono stati anni importanti sia per la storia della squadra che per Juric, ma oramai il rapporto si era fatto logoro che non era praticabile continuare. Le tensioni con Vagnati, con alcuni giocatori, e con parte della dirigenza (vedi le varie frecciatine con Cairo). Il croato ha lanciato e rivalutato diversi giocatori e parte della tifoseria ha ringraziato le gesta del mister. Sono stati anni medio-bassi, con punte di livello importante, ma questo farà parte di un cassetto chiuso che difficilmente sarà riaperto in futuro.

A La Stampa, come ha riportato ToroNews, Ivan Juric ha parlato del suo trascorso a Torino, sponda granata: “Come vivo il distacco da Torino? Bene, molto beneLo dico perché se mi guardo indietro non posso che essere sereno per ciò che abbiamo fatto o costruito. Qual è il mio lascito? La cultura del lavoro: quando siamo arrivati c’era un mondo, dopo un altro. Me ne sono andato senza rimpianti. Tre stagioni dalla parte sinistra della classifica non erano un traguardo scontato o facile da realizzare. Il Toro adesso può anche puntare sulla forza dei suoi giovani. Voglio studiare e aggiornarmi. Vorrei farlo all’estero”.