La Juventus sta rivoluzionando sé stessa in molti aspetti, sia sportivi che dirigenziali. Ma una cosa che da un secolo non è mai cambiata è la proprietà. La Juve e gli Agnelli sono sempre stati una cosa sola e così sembrano voler restare. John Elkann – come riporta ANSA – è intervenuto al podcast In good Company’ condotto da Nicolai Tangen, durante il quale ha evidenziato i valori della famiglia bianconera: “Il calcio è stata una vera passione per la nostra famiglia. Una responsabilità che abbiamo da più di 100 anni, e una passione che condividiamo con le tante famiglie che amano la Juventus. I miei figli hanno avuto la fortuna di crescere in un periodo in cui la Juventus ha vinto nove scudetti di fila. Quindi, come mio nonno, sono cresciuti con una Juve che ha ottenuto risultati straordinari, e per questo ne sono incredibilmente appassionati. Il calcio è fatto di persone, competizione e grandi performance, esattamente come per le nostre società. Una società calcistica è fatta di persone, è fatta di competizione e risorse da cercare di usare al meglio. E poiché le nostre società aspirano a avere grandi risultati, da ambienti ad alta intensità come quelli dello sport professionistico c’è molto da imparare”.