Belgio-Slovacchia 0-1: Schranz decisivo, Diavoli Rossi a rischio eliminazione

Clamoroso tonfo a Francoforte del Belgio all’esordio Europeo contro la Slovacchia di Calzona. Decisivo il gol nel primo tempo di Schranz, che regala 3 punti ai suoi e mette a rischio Lukaku e co.

Nel primo tempo il Belgio parte subito forte, sfruttando la potenza fisica e le accelerazioni di Doku, che dopo solo 3 minuti supera più uomini a centrocampo e si porta nell’area avversaria, servendo Lukaku, il cui tiro viene però parato da Dubravka. L’ex attaccante di Inter e Roma sfiora più volte il gol del vantaggio arrivando a tu per tu con il portiere, ma a sorpresa è la Slovacchia a passare in vantaggio al 7° minuto grazie a Schranz, abile a capitalizzare un grave errore di Doku in fase di costruzione e battere Casteels.
I Diavoli Rossi cercano subito di reagire, ma Trossard fallisce clamorosamente un’occasione a porta vuota. Nonostante la pressione belga, il finale di primo tempo non offre altre emozioni, e la frazione si chiude sull’1-0 per la Slovacchia.

Il secondo tempo si apre con lo stesso copione: il Belgio attacca a testa bassa alla ricerca del pareggio, mentre la Slovacchia si difende con ordine e prova a ripartire in contropiede. Al 56° arriva il gol del pareggio di Lukaku, annullato però dal Var per fuorigioco. Subito dopo, i Diavoli Rossi si rendono ancora pericolosi, con Bakayoko che tira a botta sicura da pochi metri, ma Hancko compie un salvataggio prodigioso sulla linea della propria porta. Gli assalti finali concedono praterie in ripartenza alla Slovacchia in particolar modo con Suslov, senza realmente finalizzare verso la porta. All’88° Lukaku segna il momentaneo pareggio del Belgio, ma la rete viene annullata a causa di un fallo di mano di Openda all’inizio dell’azione. Risultato clamoroso che sconvolge il girone E con Romania e Slovacchia a 3 punti e Blegio e Ucraina a 0.