Pochi giorni è avrà inizio Euro 2024, con l’Italia campione in carica chiamata a difendere il titolo. In vista del primo match con l’Albania, Jorginho – protagonista e candidato al pallone d’oro nella passata edizione del torneo – ha parlato ai canali della UEFA delle aspettative azzurre e dei dolci ricordi della vittoria nel 2021. Di seguito alcuni estratti delle sue parole, riprese da TMW: “Ci pensiamo tutti. Penso che sia stato un momento speciale della nostra vita, che abbiamo vissuto con un gruppo di persone fantastiche. Quindi, è qualcosa di molto speciale nella vita di ognuno di noi. In questo tipo di tornei c’è sempre una certa pressione. Ma arriviamo con calma, sapendo cosa dobbiamo e possiamo fare. Crediamo in quello che stiamo facendo”.

Jorginho si sofferma anche sul girone e sulle differenze con la vecchia rosa: “Difficile, con grandi squadre. Ci terrà impegnati, ma giocheremo duro perché anche noi siamo una grande squadra. Questo è un gruppo di ragazzi che vorrebbero crescere, imparare e migliorare ogni giorno. Tutti sono disponibili. Anche la filosofia di gioco è simile. Cerchiamo sempre di imporre il gioco, di tenere la palla perché ce lo chiede l’allenatore, ma è anche grazie alle caratteristiche dei giocatori che abbiamo a disposizione. Sta a noi mettere in campo quello che ci chiederà l’allenatore”.